Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Palermo. Prosegue in piazza Monte Santa Rosalia il Festino della Cantunera

L'edicola votiva

Piena di suggestione è stata la prima serata in piazza Monte Santa Rosalia del festino proposto dalla fucina culturale Cantunera. Ieri, 10 luglio, Basilicò, canti, parole e triunfi per Rosalia è stato il modo originale dell’associazione culturale Città dell’arte di festeggiare la Santuzza.

La manifestazione, interamente sostenuta e prodotta dall’associazione, è stata accompagnata dalla degustazione dei cibi della tradizione. Nella piazza da ieri si può ammirare anche l’edicola votiva dedicata alla Santuzza, sistemata e addobbata da Ludovica Panzera e Ilaria Cacciatore per conto di Cantunera. Un ulteriore omaggio al valore storico e architettonico che hanno angoli ancora nascosti e poco conosciuti di Palermo, come questa piazza dove, attraverso il culto di Santa Rosalia, si vogliono e possono recuperare le proprie radici.

Alessio<div class=

Pardo e Sara Cappello" width="300" height="225" srcset="https://i0.wp.com/www.sicilians.it/wp-content/uploads/2015/07/Alessio-Pardo-e-Sara-Cappello.jpg?resize=300%2C225&ssl=1 300w, https://i0.wp.com/www.sicilians.it/wp-content/uploads/2015/07/Alessio-Pardo-e-Sara-Cappello.jpg?resize=1024%2C768&ssl=1 1024w, https://i0.wp.com/www.sicilians.it/wp-content/uploads/2015/07/Alessio-Pardo-e-Sara-Cappello.jpg?w=2280&ssl=1 2280w" sizes="(max-width: 300px) 100vw, 300px" />La manifestazione continua oggi, quando dopo i triunfi la serata proseguirà con Alessio Pardo alla chitarra e Roman Bardun alla diamonica che offriranno un viaggio sonoro tra tradizione e contemporaneità.

Alle 19 e 30 di domenica 12 luglio ancora degustazione e triunfi, con Sara Cappello, sempre accompagnata dalla chitarra acustica di Alessio Pardo e il repertorio devozionale più importante, dal 1624, dedicato alla Santuzza. Saranno letti quattro brani dei dodici, selezionati tra quelli che stanno partecipando al concorso Ho visto Santa Rosalia.

Saranno presenti ancora Simona Capone, Luciano Lupo, Pamela Genovese e Antonietta Asara, allievi ed ex del corso di grafica d’arte dell’Accademia di Belle Arti di Palermo. Insieme, realizzeranno in estemporanea storie della vita della santa o volti di rosalia offerti al pubblico, il cui ricavato sarà devoluto alla cooperativa Piccole donne, comunità alloggio di Palermo che ospita giovani donne bisognose di aiuto a causa di un passato di violenza.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.