Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Palermo. Omicidio maresciallo Mirarchi, arrestato 54enne

Francesco D'Arrigo
Francesco D’Arrigo

Primo arresto per l’omicidio del maresciallo dei carabinieri Silvio Mirarchi, ucciso durante un servizio di appostamento inerente indagini su piantagioni di marijuana a Marsala. In manette Francesco D’Arrigo, 54 anni, di Partinico, in provincia di Palermo. L’uomo gestiva le serre nelle quali si coltiva la sostanza stupefacente, adiacenti il luogo nel quale il sottufficiale è stato ferito alla schiena. I colpi di arma da fuoco lo hanno colpito all’aorta e a un rene e

nonostante il trasferimento all’ospedale Civico di Palermo, per la vittima non c’è stato nulla da fare. Stamane, durante la sfilata delle Forze Armate per la Festa della Repubblica, il sottufficiale è stato ricordato dallo speaker e quando è stato pronunciato il suo nome è subito partito un applauso.

Ad arrestare D’Arrigo i carabinieri del Nucleo Investigativo e della Compagnia di Marsala. Il corpo del maresciallo Mirarchi si trova adesso all’Istituto di Medicina legale del Policlinico di Palermo per l’autopsia. Molto probabilmente i funerali si terranno sabato prossimo a Marsala. Dopo le formalità di rito, D’Arrigo è stato condotto nel carcere San Giuliano di Trapani, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.