Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Palermo. “Notte Reale” tra arte, storia e musica

 

Palazzo_dei_Normanni_SiciliansArte, storia, musica e anche piacevole contatto con la natura oggi a Palermo. Una notte davvero reale, grazie all’apertura straordinaria di Palazzo dei Normanni, sede del Parlamento regionale, compreso nell’itinerario arabo-normanno riconosciuto dall’UNESCO come patrimonio dell’umanità. Porte aperte a partire dalle 19 e fino all’una del mattino, con ingresso libero e gratuito per cittadini e turisti, senza necessità di prenotazione (ultimo gruppo alle 24). Si potranno visitare le due interessanti mostre, “Sicilia 1943-1947: sulle tracce dell’autonomia” con documenti, immagini e video d’epoca sul periodo che va dallo sbarco degli alleati fino alla prima seduta del Parlamento regionale il 25 maggio del ’47 e, inoltre, a piano terra, nelle sale Duca di Montalto, l’antologica “Tormenti e incanti” dedicata all’artista Antonio Ligabue, con sessanta opere a olio, cinque sculture in bronzo e una sezione con disegni e incisioni.

Da ammirare anche alcune sale

recentemente restaurate. Sala d’Ercole, dove si tengono le sedute dell’Assemblea regionale, e quelle degli ex presidenti, dei viceré, la pompeiana, di lettura, la cinese e la Savoia e le altre due intitolate a Piersanti Mattarella e Pio La Torre, rispettivamente presidente della Regione e segretario del PCI siciliano, uccisi dalla mafia. Non sarà possibile, invece, visitare la Cappella Palatina, ma in compenso saranno fruibili i giardini reali, nei quali sono stati effettuati alcuni importanti interventi di manutenzione e riqualificazione del verde. L’Orchestra Sinfonica Siciliana allieterà la serata.

L’entrata sarà consentita esclusivamente dalla biglietteria di piazza Indipendenza, raggiungibile dall’autostrada attraverso viale Regione Siciliana. Un’occasione da non perdere, per visitare uno dei siti di maggior pregio nell’Isola. L’obiettivo dell’iniziativa, come sottolinea il presidente dell’ARS Giovanni Ardizzone, è quello di “rendere fruibili a tutti le bellezze di Palazzo Reale, mostrando così un importante segno di apertura e di avvicinamento delle Istituzioni ai cittadini”. Gli ospiti potranno scattare e condividere le proprie foto su Facebook, Twitter e Instagram con gli hashtag #nottereale e #openars.