Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Palermo. Magistrati vs giornalisti per il Memorial Luca Crescente

Memorial Luca Crescente 24-10-2014Magistrati e giornalisti si scontreranno questa sera alle 21 sul campo di calcio del Tennis Club Palermo 2 per ricordare Luca Crescente, sostituto procuratore di Palermo scomparso nel 2003 per un malore improvviso.

La partita, patrocinata da USSI Sicilia (Unione stampa sportiva italiana), si terrà nel nuovo campo in terra sintetica di ultima generazione del Tc2. L’evento ha anche una finalità benefica, perché le quote di iscrizione dei giocatori e le offerte volontarie del pubblico saranno interamente devolute all’Aisla Onlus, per la lotta a favore della ricerca contro la sclerosi laterale amiotrofica.

Alla serata parteciperà anche il Palermo Calcio, che regalerà all’Aisla una maglia da mettere all’asta. “Grazie alla disponibilità della direzione del Tennis club Palermo 2 siamo riusciti a coniugare un’iniziativa benefica con il ricordo di un uomo e un magistrato di straordinario valore: Luca Crescente -dichiara Nicola Aiello, magistrato.

Le sue straordinarie qualità umane e professionali sono scolpite non soltanto nella memoria dei magistrati e degli avvocati di Palermo, ma in quella di tutti coloro che hanno avuto la fortuna di conoscerlo. Per questo sento di poter dire a Milena Marino Crescente e ai suoi figli, che uomini come Luca non muoiono mai”.

“Insieme ai magistrati con i quali spesso ci confrontiamo amatorialmente sui campi di calcio, abbiamo pensato di fare diventare una serata di svago qualcosa di utile per gli altri -aggiunge Roberto Gueli, presidente USSI Sicilia. Grazie alla sensibilità del Tc2 giocheremo una partita fra amici per raccogliere fondi da devolvere alla ricerca contro la Sla, della quale è bene continuare a parlare anche dopo l’esposizione mediatica di quest’estate. Ciascuno di noi verserà una piccola quota che a fine serata andrà ai rappresentanti dell’Aisla, l’associazione che si occupa della lotta a questa terribile malattia  che ha colpito pesantemente anche lo sport”.

“Iniziative splendide come queste ci riempiono di gioia, perché ricordano ai malati di Sla che non sono soli nella lotta contro la malattia e che non si deve perdere la speranza -commenta Tiziana Lamberti, referente Aisla Onlus Palermo. E’ un potere enorme quello di cui ciascuno dispone. Un grande potere in un piccolo gesto. Il piccolo contributo di ciascuno nella catena umana di solidarietà può migliorare la vita di un altro essere umano e regalare ai malati e ai loro familiari la speranza che un giorno la diagnosi di Sla non sia più la fine della vita, ma l’inizio di una cura come tante altre”.

“Siamo felici che al suo debutto questo nuovo campo di calcio sia lo scenario di un’attività benefica importante come la lotta alla Sla -dice Roberto Rizzo, dirigente Tc2- e del ricordo di Luca Crescente, il cui esempio, oggi più che mai, deve ispirare la società civile tutta. Lo sport in questa occasione si fa ambasciatore del messaggio di un uomo e di un professionista che ci rende orgogliosi della nostra terra e dà la possibilità di fornire un aiuto concreto a chi ogni giorno gioca una partita durissima contro la malattia”.

Antonio Maimone

Laureato in giornalismo all'Università di Messina. Ha sempre avuto la passione per il calcio e per lo sport in generale. Ha collaborato con diverse redazioni sportive e per Sicilians vi porterà all'interno di tutte le realtà sportive locali e regionali, facendo ogni tanto qualche passaggio in cronaca.