Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Palermo. La Polizia ritrova il busto di Tukory

Lajos TurkoyQualche giorno fa ignoti hanno trafugato la statua in bronzo raffigurante Lajos Tukory nella villa Garibaldi in piazza Marina.

La scultura raffigura il patriota ungherese che guidò le avanguardie garibaldine, il 27 maggio 1860, contro i Borboni, all’assalto della città di Palermo. In quella circostanza, Tukory fu colpito ad un ginocchio e quella ferita lo avrebbe portato alla morte, a pochi giorni di distanza.

Il sindaco, Leoluca Orlando e il vice, Emilio Arcuri, dopo la notizia della sparizione avevano espresso una netta condanna “per il nuovo incivile gesto perpetrato contro il patrimonio artistico di Palermo, che conferma, purtroppo, come alcuni compiano azioni criminali che contribuiscono al degrado e alla mortificazione della città. Siamo certi che ai dovuti accertamenti seguiranno azioni esemplari nei confronti degli autori di questo nuovo gravissimo e inqualificabile gesto“.

I colpevoli non sono stati scoperti, ma, ieri a tarda sera, una volante della Polizia ha scoperto la statua, nascosta tra le auto in sosta in via Alloro nei pressi della chiesa della Gancia, coperta da un telo in plastica verde.

“La statua risulta parzialmente danneggiata, è attualmente custodita presso gli uffici della Questura e, nelle prossime ore, sarà affidata alle istituzioni competenti – riferiscono dalla Questura. Il ritrovamento del busto, seppur parzialmente danneggiato, sana la ferita inferta a collettività ed istituzioni dal furto di un’opera raffigurante uno dei simboli della palermitanità e delle sue più profonde radici”.

Sono in corso le indagini per risalire agli autori del furto.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.