Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Palermo. Incontro con i finalisti del Premio Campiello

Premio Campiello PalermoGiovedì 9 luglio il tour letterario con gli autori finalisti della 53esima edizione del premio Campiello fa tappa a Palermo.

Alle 18, presso la Sala Conferenze della Direzione Generale di Banca Nuova, in via Giacomo Cusmano 56, i cinque scrittori finalisti del concorso letterario promosso da Confindustria Veneto presenteranno le loro opere al pubblico: Marco Balzano L’ultimo arrivato (Sellerio), Paolo Colagrande Senti le rane (Nottetempo), Vittorio Giacopini La Mappa (Il Saggiatore), Carmen Pellegrino Cade la terra (Giunti) e Antonio Scurati Il tempo migliore della nostra vita (Bompiani).

Da alcuni anni il Premio Campiello organizza nei mesi di giugno e luglio un ciclo di incontri aperti al pubblico per presentare gli autori finalisti dell’edizione in corso. Il tour 2015 si è aperto il 23 giugno a Venezia, città d’origine

del Premio Campiello, e sino alla fine di luglio coinvolgerà 12 città italiane. Oltre Venezia e Palermo, le città di Cornuda (provincia di Treviso), Catania, Milano, Napoli, Gubbio, Roma, Asiago (provincia di Vicenza), Cortina d’Ampezzo (provincia di  Belluno) e Lido di Venezia.

Il vincitore del Premio Campiello sarà proclamato sabato 12 settembre al Teatro La Fenice di Venezia, scelto dalla Giuria dei Trecento Lettori anonimi.

Il Premio Campiello, istituito nel 1962 dagli Industriali del Veneto, è promosso e gestito dalla Fondazione Il Campiello, è uno dei pochi casi di successo in Italia di connessione concreta e strategica tra mondo dell’impresa e della cultura. Nel corso degli anni il Premio ha raggiunto il vertice delle competizioni letterarie italiane.

Parteciperanno all’evento, organizzato con il concorso di Banca Nuova e condotto da Egle Palazzolo, il presidente della Fondazione il Campiello e di Confindustria Veneto Roberto Zuccato e il presidente del Comitato di Gestione del Premio Piero Luxardo.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.