Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Palermo. Il 19 marzo visite guidate a Palazzo Asmundo

PALAZZO ASMUNDO 5, PalermoVisite guidate a Palazzo Asmundo il 19 marzo prossimo, in occasione della festa di San Giuseppe. A organizzarle l’associazione Kleis, in collaborazione con Terradamare. Due gli appuntamenti: alle 18 e alle 21 con lo spettacolo Gli antichi mestieri con Salvo Piparo, Costanza Licata, Davide Velardi e Francesco Cusumano, oltre agli operatori culturali della cooperativa Terradamare, che condurranno gli spettatori-visitatori illustrando le stanze dove si svolgerà lo spettacolo e le collezioni Martorana-Genuardi, segno eccezionale della cultura, della tradizione e dell’identità siciliana.

Il percorso

√ Salone Concerti

In questa prima sala è affrescata l’esaltazione delle virtù correlate a quella preminente della giustizia. Si vedono raffigurate le figure della Fortezza, della Temperanza, della Prudenza, della Verità e della Mansuetudine con i loro attributi simbolici

√  Sala Allegorie

Questa sala ospita una pregevole raccolta di mattonelle devozionali e di censo. Inoltre vi è esposta una pregevole raccolta di maioliche siciliane.

√  Sala Camino

Il terzo affresco, che evidenzia l’equilibrio cosmico dove i pianeti Mercurio, Terra con il suo satellite, Marte e Venere sono retti da un Cristo-Sole dell’ordine universale divino.

√  Salone Cattedrale

PALAZZO ASMUNDO 2, PalermoLa sala più famosa e suggestiva del Palazzo, dai cui balconi è possibile ammirare la bellissima vista su Corso Vittorio Emanuele e la Cattedrale di Palermo, da una posizione privilegiata.

“Palazzo Asmundo -spiegano gli organizzatori dell’evento- è una dimora principesca che conserva superbi affreschi realizzati da Gioacchino Martorana (uno dei più celebri artisti del panorama artistico siciliano del ‘700) nel 1764, che rappresentano allegorie che inneggiano alla giustizia terrena e divina, celebrando il ruolo di presidente di giustizia del committente Giuseppe Asmundo.

Un unico complesso artistico, considerato una delle testimonianze più eloquenti del mondo aristocratico dei secoli passati: con le poliedriche collezioni di ceramiche siciliane, i mattoni di censo, le porcellane napoletane e francesi, i vasi, i ventagli, i ricami, la copiosa documentazione cartografica e numismatica, le carrozze e le portantine, leggiamo i segni eccezionali della cultura, della tradizione e dell’identità siciliana”.

Per informazioni:  www.visiteanimate.com/date.