Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Palermo. La donna trovata a Capo Gallo sarebbe morta per annegamento

Sugli scogli di Capo Gallo a Palermo è stato trovato il corpo di una donna.

La vittima è Silvana Tartamella, palermitana di 43 anni, residente nel quartiere Cruillas. La donna viveva in casa con i genitori e una sorella.

La Procura di Palermo, dopo aver  aperto un’inchiesta, ha disposto l’autopsia. Le indagini sono rivolte a comprendere se si è trattato di omicidio o suicidio.

Gli inquirenti hanno ascoltato gli addetti alle biglietterie della riserva di Capo Gallo, poco distante dal luogo del ritrovamento del corpo di Silvana Tatarella.

Fonti sanitarie fanno sapere che sul cadavere non ci siano segni di violenza.

Aggiornamento 1

Secondo il medico legale Antonella Argo del Policlinico di Palermo che ha eseguito l’autopsia Silvana Tartamella sarebbe deceduta per annegamento. Fonti vicine agli inquirenti hanno già escluso la pista del suicidio

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.