Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Palermo. Finge una rapina per riscuotere i soldi dell’assicurazione

POLIZIA-VOLANTESi era presentato al Commissariato San Lorenzo ieri mattina per denunciare una rapina violenta, descritta con dovizia di particolari e trasporto emozionale. Ma il tabaccaio palermitano 41enne aveva inventato tutto per non versare settemila euro ai Monopoli di Stato e per riscuotere i soldi dell’assicurazione. La Polizia di Stato ha denunciato, a piede libero, l’uomo per i reati di simulazione e procurato allarme.

L’uomo, titolare di una tabaccheria della zona ovest di Palermo, nelle prime ore della mattinata, aveva chiesto l’intervento di una volante per avere subito una violenta aggressione, a scopo di rapina, da parte di un giovane travisato da casco integrale che era riuscito a sottrarre alla vittima settemila euro, contenuti nel borsello.

“Soccorso e tranquillizzato dai poliziotti della Volante inviata dalla Sala Operativa, il tabaccaio era stato invitato a presentarsi presso i locali del Commissariato San Lorenzo per sporgere denuncia e fornire ogni utile elemento alla individuazione del fantomatico rapinatore – spiegano dalla Questura di Palermo.

L’audizione, come da prassi, è stata condotta dai poliziotti della Sezione Investigativa, di quelli che, di racconti di patite rapine, ne hanno ascoltati tanti, durante la loro carriera”.

Ma, gli agenti hanno colto più di una contraddizione nel racconto dell’uomo.  La vittima, ad esempio, non ha spiegato come mai avesse ceduto alla richiesta del rapinatore, senza la minima reazione e, come mai il rapinatore non avesse sottratto anche il portafogli alla vittima.

Il tabaccaio, incalzato dalle domande dei poliziotti, ha, infine, ceduto. Ha simulato la rapina per non versare ai Monopoli di Stato i settemila euro, denunciati, come rapinati, necessari a sbloccare il carico di sigarette da ritirare e che tale somma sarebbe stata, invece, ricavata dall’indennizzo assicurativo.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.