Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Palermo. Convegno della Cisl sulla nuova contabilità per gli Enti pubblici

Entra in vigore la riforma della contabilità pubblica che muta i connotati della pubblica amministrazione, soprattutto delle Partecipate. Cambieranno i rapporti tra gli enti e ad esempio, da ora in poi Regione ed enti locali non potranno più indebitarsi in previsione di entrate future. “A giustificare le spese serviranno coperture effettive e certe per l’anno cui quelle spese si riferiscono” – spiegano dalla Cisl. Che ha organizzato con la partecipazione dell’Anci regionale, il convegno La nuova contabilità pubblica.
Con la riforma contabile saltano i cosiddetti residui attivi, che non potranno più essere usati nei bilanci per giustificare spese senza copertura. Insomma, la Cisl, venerdì 23 dalle 9 e 30 all’NH Hotel di Palermo, vuole fare un’operazione-verità sulla riforma.
Ad aprire i lavori Mimmo Milazzo, segretario della Cisl Sicilia. Previsti l’intervento di Leoluca Orlando, presidente dell’Anci, Associazione nazionale comuni italiani. E le relazioni di Paola Mariani del ministero del Tesoro e Nicola Tonveronachi, presidente della commissione Fiscalità enti pubblici. Modererà la discussione Riccardo Compagnino, consulente della Cisl Sicilia per le politiche finanziarie e di bilancio. La concluderà Maurizio Bernava, componente della segreteria confederale Cisl.

Armando Montalto

Tra la metà dei Novanta e i primi Duemila ha cambiato città, paese e occupazione con la rapidità di un colibrì. Insomma, questo quarantenne messinese, dopo aver fatto consegne a Canal Street, parlato in nome della UE, letto Saramago, tirato sassi sul Canal Saint Martin e bevuto fiumi di birra ha deciso. Tornare a casa, mettere su famiglia e la testa a posto. Oggi si divide tra libri, mare e famiglia. Intanto, prova a scrivere e a raccontare Messina.