Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Pace del Mela, il grido d’allarme dei lavoratori del CR Alimentari licenziati dal gruppo Cambria

Il 18 gennaio nove operai della CR Alimentari srl, gruppo facente capo alla famiglia Cambria sono stati licenziati in blocco, nel più assoluto silenzio di istituzioni e sindacati – si legge nel comunicato degli avvocati Daniele La Malfa e Angelina Aveni. Mentre tutti gli altri lavoratori del Gruppo, circa 590 unità, sono stati graziati dall’intervento della cassa integrazione. È certamente meritorio che il gruppo abbia deciso di adire alla CIGS preservando tutti gli altri lavoratori dalla perdita del posto di lavoro, ma è forte il rammarico nel considerare che per la salvaguardia del posto di lavoro di tutti i nove operai di CR Alimentari srl o per apprestare loro una qualche forma di tutela non si sia mosso nessuno e nessuna iniziativa sia stata neppure prospettata, né dall’azienda né dalle organizzazioni sindacali. Per queste ragioni i sottoscritti, dopo aver accettato congiuntamente di assistere i nove lavoratori licenziati, ne invocheremo la tutela in tutte le sedi, impugnando i licenziamenti e, se necessario, ricorrendo alla magistratura. Posto che nelle lettere di licenziamento l’azienda abbia menzionato la crisi aziendale e la necessità di cessare l’attività, è imperativo vigilare affinché i nostri assistiti oltre ad aver subito il danno non debbano sopportare anche la beffa di vedere l’azienda proseguire l’attività con altri operai. Su questo saremo inflessibili.