Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Ospedali siciliani post lockdown, ora priorità agli screening oncologici

MESSINA. L’assessore regionale della Salute Ruggero Razza ha disposto la ripresa progressiva delle attività assistenziali negli ospedali siciliani, dando priorità agli screening oncologici che rappresentano un intervento preventivo importante di salute pubblica, inserito peraltro nei Livelli essenziali di assistenza. L’ASP di Messina, in collaborazione con i Medici di Medicina generale e con Federfarma  Messina, ha riavviato gli esami di 1° livello del programma di screening oncologico partendo già dall’ 8 giugno scorso con lo screening mammografico. Da lunedì prossimo sarà avviato lo screening del cervico-carcinoma e a fine giugno lo screening del colon-retto, con avvio della distribuzione e raccolta dei kit per la ricerca del sangue occulto da parte delle farmacie aderenti, secondo un programma di graduale coinvolgimento della popolazione su tutto il territorio provinciale. “L’organizzazione dell’attività di screening – dice il direttore generale Paolo La Paglia – garantirà la sicurezza degli operatori e degli utenti seguendo le indicazioni suggerite dall’Osservatorio nazionale screening e dall’Istituto superiore di Sanità. Negli ambulatori saranno adottate tutte le misure di prevenzione e protezione idonee con triage delle utenti, distanziamento fisico negli ambulatori e sanificazione degli ambienti. Nei mesi di giugno e luglio saranno invitate telefonicamente, secondo un’agenda predisposta dal Centro gestionale screening, le utenti che avevano ricevuto una lettera di invito per i mesi di marzo e aprile, il cui esame è stato sospeso per l’emergenza COVID-19″.