Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Ospedale di Ribera, M5S all’ARS al Governo regionale: “Scongiuriamo la chiusura”

AGRIGENTO. Tra i COVID hospital siciliani anche l’ospedale di Ribera, provincia di Agrigento . È arrivato oggi in Commissione Salute all’Assemblea regionale siciliana il piano dell’assessore Ruggero Razza che premia le richieste del Movimento 5 Stelle che in questa direzione aveva presentato una mozione a prima firma di Giovanni Di Caro. Esprimiamo soddisfazione per questo – affermano i deputati pentastellati componenti della Commissione Salute Francesco Cappello, Giorgio Pasqua, Salvatore Siragusa e Antonio De Luca – anche se per la sua attivazione si dovranno attendere i tempi tecnici, i relativi interventi strutturali per l’incremento dei posti di terapia intensiva e di degenza ordinario e l’eventuale esaurimento dei posti letto nel presidio di Sant’Elia per il bacino Agrigento-Caltanissetta. A questo punto, però, si rende necessario l’intervento del Governo affinché sospenda

le determinazioni della rete ospedaliera attualmente vigente per scongiurare la chiusura a tappe del presidio di Ribera, prevista per fine anno. Si intervenga subito o altrimenti saranno state ancora una volta promesse a vuoto. Vogliamo un presidio funzionante e non una cattedrale nel deserto”. “Il riconoscimento dell’ospedale di Ribera come COVID hospital – dice Di Caro – premia una battaglia del Movimento che da gennaio scorso pressa per scongiurare la chiusura del Pronto soccorso e fare dell’ospedale dell’Agrigentino un centro d’eccellenza per le malattie infettive. Per questo ho presentato una risoluzione e una mozione cui hanno contribuito i cittadini e gli attivisti per difendere una struttura che riveste grande importanza, anche per la sua posizione geografica”.

Palazzo dei Normanni