Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Orchi in famiglia, due arresti per violenza sessuale e stalking

Violenza donneDue arresti a Barcellona Pozzo di Gotto. Il primo a finire in manette è stato un 35enne della zona tirrenica, già noto alle Forze dell’Ordine, accusato di maltrattamenti in famiglia e violenza sessuale aggravata, persino nei confronti dei figli. L’uomo era stato già stato arrestato a luglio 2013 per gli stessi motivi ed era agli arresti domiciliari.

Ulteriori indagini dei carabinieri, coordinate dal sostituto procuratore della Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto Mirko Piloni, hanno consentito di accertare in pochi mesi tutti gli atti violenti dell’uomo, che si verificavano già da tempo, nei confronti della famiglia. Il 35enne è stato portato in caserma per l’espletamento delle formalità di rito e condotto in nel carcere di Messina Gazzi.

E sempre nel centro tirrenico un altro 35enne è stato arrestato per maltrattamenti nei confronti della ex moglie. “L’uomo –spiegano dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Messina- seguiva continuamente la donna, insultandola e minacciandola. Spesso si appostava sotto la sua abitazione o davanti alla scuola frequentata dai figli, aspettandola per minacciarla e insultarla. Numerose anche le telefonate minatorie nel corso della notte”.

Su richiesta del sostituto procuratore Mirko Piloni, il GIP del Tribunale di Barcellona ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare, eseguita nei giorni scorsi. Dopo le formalità di rito, l’uomo è stato posto agli arresti domiciliari.