Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

“Oltre il ponte”, l’incontro di primavera degli scout del Masci

Si terrà domani e domenica l’evento annuale delle comunità regionali del MASCI, il Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani, per onorare e ricordare il Santo Patrono San Giorgio, con attività all’insegna del gioco, della fratellanza scout e dell’avventura.

L’incontro sarà interregionale: il Masci Calabria ospiterà le comunità siciliane e insieme si ritroveranno a Scilla. Lo scenario saranno il castello, la spiaggia e le sette chiese della cittadina calabrese.

Il tema scelto, Oltre il ponte, è quello della prossima Assemblea Nazionale di Ottobre. “Andare oltre il ponte -spiegano i segretari regionali di Calabria e Sicilia Marie Josè D’Alessandro e Carmelo Casano- significa che per questo obiettivo siamo disposti a modificare le nostre abitudini, le nostre regole stesse, le nostre responsabilità. E’ anche la prospettiva del nostro tempo poiché il secolo passato è veramente alle nostre spalle.”

E il sottotitolo “Conoscenza del territorio e salvaguardia dell’ambiente” sarà il fil rouge scelto dalle due Regioni per porre l’accento sul comune impegno nel mondo.

La due-giorni  inizierà con l’alzabandiera, come da tradizione scout, e segnerà l’inizio dei giochi di  scoperta del territorio. “Lo scopo è quello di cercare di far interagire gli adulti scout con la popolazione di Scilla -spiegano D’Alessandro e Casano- perché all’incontro di Salerno dell’ottobre scorso abbiamo scelto di abitare “la città dell’uomo” e abiteremo la città di Scilla portando con noi le nostre “tracce”. Tracce che sono non il risultato del lavoro degli ultimi anni bensì la sintesi di tutta la nostra storia. E sono tracce non solo per noi ma da offrire a tutti quelli che incontreremo- concludono i due segretari”.

Seguiranno vari momenti di animazione. Tra questi, la fiesta serale, la messa domenicale nella Chiesa Madre di Scilla e i giochi antichi e tradizionali sulla spiaggia curati dall’Associazione Fossatesi nel mondo di Reggio Calabria.

Francesca Duca

Ventinovenne, aspirante giornalista, docente, speaker radiofonica. Dopo una breve parentesi a Chicago, torna a preferire le acque blu dello Stretto a quelle del lago Michigan. In redazione si è aggiudicata il titolo di "Nostra signora degli ultimi" per interviste e approfondimenti su tematiche sociali che riguardano anziani, immigrati, diritti civili e dell'infanzia.Ultimamente si è cimentata in analisi politiche sulle vicende che animano i corridoi di Palazzo Zanca.