Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Oggi su Rai 3 Montalbano Elicona vs Cefalù per il premio “Il Borgo dei Borghi”

Montalbano EliconaOggi sarà un giorno davvero speciale per Montalbano Elicona, uno dei borghi più belli del Paese, premio “Italia E'” per la Bellezza.

In diretta su Rai3, dagli studi di Alle Falde del Kilimangiaro, Montalbano Elicona, in provincia di Messina, concorrerà con Cefalù per il titolo di “Borgo dei Borghi”.

In uno spaccato dell’Italia che piace, alla scoperta dei luoghi più belli d’Italia, per storia, sapori e tradizioni, la trasmissione propone una gara tra 40 piccoli Comuni, due per ogni regione, con l’eliminazione diretta domenica dopo domenica d’uno dei contendenti con il meccanismo del televoto.

Il vincitore della puntata accederà così alla fase successiva della sfida, che proseguirà sul web, dove sarà possibile scegliere il proprio candidato per le successive quattro puntate del programma che si concluderà il 5 aprile e decretare così “Il Borgo più Bello d’Italia”.

Votare è semplice, perché ogni telespettatore oggi, domenica 22 febbraio, potrà chiamare dalle 15.30 in poi i numeri 849.222 da rete fissa o inviare un sms da cellulare al 478.478.4, seguito dal numero che in trasmissione sarà abbinato a Montalbano Elicona ogni volta che il conduttore annuncerà l’apertura di una nuova sessione di televoto. Indispensabile quindi seguire il programma.

Non potranno essere inviati più di cinque voti per numero di telefono, sia da fisso che da cellulare. Un’occasione unica quella fornita dalla Rai a Montalbano Elicona e di riflesso all’intera provincia di Messina, quale vetrina per pubblicizzare su larga scala le proprie bellezze, da tempo ormai sotto i riflettori d’artisti e registi del calibro di Franco Battiato.

Locandina Montalbano Elicona Il borgo dei borghiLo scorso 21 giugno, in occasione del Festival dell’Archeoastronomia per il 2014, l’artista catanaese ha presentato il documentario “Attraversando il Bardo – uno Sguardo sull’Aldilà” , proprio nel millenario sito archeologico dell’Argimusco, luogo che tanti anni fa Gaetano Pantano per primo ebbe modo di scoprire.

Anche una sola preferenza può fare la differenza, per una terra che nel suo piccolo ha molto da offrire, per un paese la cui particolarità consiste nella sfida allo scorrere inesorabile del tempo.

Per Montalbano, nell’incanto di un paesaggio quasi da favola, il sogno potrà continuare solo con la fiducia e l’impegno di chi tra pochi giorni, dara una possibilità al paese, perché vi è nato, cresciuto o semplicemente perché visitandolo ha avuto modo di apprezzarlo.