Non ha picchiato il figlio maleducato della compagna: assolto 50enne di Pace del Mela

MESSINA. Il monocratico del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto Antonino Orifici ha assolto il 50enne A. V., residente a Pace del Mela, dall’accusa di maltrattamenti in famiglia nei confronti del figlio minorenne della compagna. L’imputato, difeso dall’ Alfio Chirafisi, era stato accusato di reiterate violenze fisiche e morali, umiliazioni e vessazioni e di avere procurato al ragazzino diverse lesioni: trauma cranico minore, trauma oculare e cervicalgia post traumatica. L’avvocato Chirafisi ha dimostrato in giudizio che i fatti si svolsero in maniera diversa e che il suo assistito si era limitato a redarguire e rimproverare il figlio

della compagna per educarlo, a causa dei comportamenti ribelli e incorreggibili che violavano le regole della normale e civile convivenza.

Pertanto, la condotta tenuta dal 50enne rientrava nell’alveo della normale opera educativa a beneficio dell’adolescente. Grazie alle dichiarazioni di alcuni testimoni-chiave, durante il processo è stato anche accertato che in una specifica occasione, relativa alle lesioni, fu invece proprio il ragazzino ad aggredire l’imputato, che si limitò a difendersi bloccandolo. Al termine del processo, il Orifici ha assolto l’imputato con formula piena perché non ha commesso il fatto, riservando di depositare le motivazioni entro 90 giorni.

Tribunale giustizia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.