Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Nel team che ha scoperto tre vulcani sottomarini nel Tirreno anche 3 docenti messinesi

MESSINA. Nel team che ha scoperto tre vulcani sottomarini nel Tirreno, al largo della Calabria, anche tre messinesi: le docenti Barbara Orecchio e Debora Presti e l’assegnista Cristina Totaro, del Dipartimento di Scienze matematiche e informatiche, Scienze fisiche e Scienze della Terra dell’università di Messina. In collaborazione con ricercatori di vari enti, in particolare l’INGV, l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, e gli atenei di Catania e Palermo, le tre studiose hanno pubblicato i risultati della ricerca sulla prestigiosa rivista  scientifica Tectonics. 

Lo studio ha ricevuto il riconoscimento di Highlight EOS – Earth & Space Science News e ha rivelato la presenza, a poca distanza dalla costa occidentale calabra, di tre vulcani sottomarini ai quali sono stati attribuiti i nomi di Ovidio, Diamante ed Enotrio. Tale complesso vulcanico, sinora sconosciuto, rappresenta uno dei più grandi complessi vulcanici sottomarini italiani. 

Link alla pubblicazione: agupubs.onlinelibrary.wiley

Nel team che ha scoperto tre vulcani sottomarini nel Tirreno anche 3 docenti messinesi
Nel team che ha scoperto tre vulcani sottomarini nel Tirreno anche 3 docenti messinesi