Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Nel regno delle ceramiche d’autore un’Accademia di Belle Arti

Un’Accademia di Belle Arti a Santo Stefano di Camastra. Con un Protocollo d’intesa promosso dalla Provincia di Messina e dalla Fondazione Fiumara d’Arte di Antonio Presti insieme con la direzione del liceo artistico Esposito e con il Comune di Santo Stefano di Camastra, diventa finalmente concreta l’intenzione di rilanciare il patrimonio culturale della zona attraverso la creazione di un istituto di alta formazione artistica, che troverà spazio all’interno dello stesso liceo.

Da subito l’Accademia offrirà due diversi indirizzi di studio (design della ceramica e conservazione e restauro moderno e antico) potendo contare sulla tradizione maturata dall’area di Santo Stefano di Camastra nel settore della ceramica e sulla presenza del Parco Archeologico di Halesa. Successivamente saranno poi attivati altri indirizzi quali decorazione, grafica, pittura, scultura, arti tecnologiche e fotografia.

Emerge chiara dal protocollo l’intenzione di costituire una filiera didattico-formativa che parte da un territorio denso di tradizione artistica e artigianale, passa dalla formazione  scolastica garantita dal liceo artistico regionale,  matura il proprio percorso all’interno dell’Accademia e infine arriva a creare reali possibilità occupazionali sul territorio, data la presenza di aziende e laboratori che da anni costituiscono il patrimonio economico della zona nebroidea.

L’Accademia rilascerà Diplomi di 1° livello (laurea breve) e di 2° livello (laurea magistrale). Oltre che in un’ala del liceo artistico, troverà ospitalità anche all’interno del Museo della Ceramica di Palazzo Trabia, che fungerà da centro espositivo e di rappresentanza per le opere realizzate dagli allievi o per le iniziative promosse dalla Fondazione Fiumara d’Arte.

La volontà di far nascere un centro di alta formazione artistica era già stata espressa da un Protocollo stipulato nel 2010 dal Comune e dalla Provincia, con lo scopo di razionalizzare l’utilizzo del patrimonio scolastico e avviare la trasformazione dell’edificio che ospita il liceo in un volano per il rilancio economico-culturale.

L’immobile, di proprietà del Comune di Santo Stefano di Camastra, è uno degli elementi di maggior prestigio per la tradizione ceramicola stefanese. Con l’intervento di Antonio Presti e della Fondazione Fiumara d’Arte, l’edificio arriva a delineare il suo progetto formativo, diventando fulcro di sinergie territoriali e punto di riferimento anche per le generazioni future.

Alla Provincia e al Comune spettano gli incarichi amministrativi e di manutenzione della porzione di liceo destinata all’Accademia, mentre la Fondazione si occuperà della direzione artistica e della valorizzazione degli aspetti culturali dell’offerta formativa.