Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Gualtieri Sicaminò, minaccia di morte un minorenne con una pistola: arrestato 23enne

MESSINA. Nella notte di domenica scorsa i Carabinieri della Stazione di Roccavaldina hanno arrestato in flagranza di reato il 23enne K. P., residente a Gualtieri Sicaminò, ritenuto responsabile del reato di detenzione di arma clandestina. I militari sono intervenuti nel centro del paese dopo una chiamata alla Centrale Operativa in cui erano state segnalate delle urla e una lite. Appena giunti sul posto, i militari hanno identificato un minorenne che ha raccontato di essere stato stato minacciato poco prima di morte da un ragazzo del posto e che temendo per la propria incolumità si era dato alla fuga.

I militari hanno avviato subito le ricerche dell’aggressore, che dopo alcuni minuti è tornato sul luogo della precedente discussione a bordo di uno scooter. Il giovane aveva con sé una pistola che alla vista dei carabinieri ha lasciato cadere a terra tentando di nasconderla. Gli uomini della Stazione di Roccavaldina lo hanno bloccato e perquisito e a terra, vicino al suo motorino, hanno recuperato una pistola semiautomatica calibro 6,35 mm, con matricola abrasa, con il colpo in canna pronto per essere esploso e un altro proiettile inserito nel caricatore.

L’arma è stata sequestrata e sarà inviata ai laboratori del Reparto Carabinieri Investigazione Scientifiche di Messina per accertare se sia stata utilizzata per altri reati. Il 23enne è stato arrestato per detenzione di arma clandestina e condotto nella casa circondariale di Barcellona Pozzo di Gotto, dove resterà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.