Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Musica. Concerto dell’associazione Italo-Tedesca alla chiesa valdese di Messina

MESSINA. “Lutero e la musica della Riforma”. Questo il titolo del concerto organizzato dall’associazione Italo-Tedesca locale nell’ambito dei festeggiamenti del 500° anniversario della riforma luterana che si terrà alla chiesa valdese domani, martedì 5 dicembre, alle 10. Il direttore Michele Amoroso dirigerà un ensemble strumentale (Francesco Allegra, Valerio La Torre, Nicolina Milardovic, Jesus Bartolomé Ruiz Fernandez e Pasquale De Grazie) e il coro del Conservatorio Arcangelo Corelli, che eseguiranno musiche di Bach. Il concerto è gratuito e aperto all’intera città.

L’Associazione Culturale Italo-Tedesca di Messina opera sul territorio dal 1980 con il sostegno del ministero Affari Esteri Tedesco, la collaborazione del Goethe Institut e in sinergia con le istituzioni cittadine, svolgendo un’intensa attività culturale che negli anni ha focalizzato aspetti musicali e cinematografici concretizzati da pubblicazioni. 

Concerti in collaborazione con la Filarmonica Laudamo, rassegne cinematografiche sui registi Fassbinder e Edgar Reitz e sul tema Sicilia: città e paesaggio nello sguardo di registi tedeschi. Mostre fotografiche e didattiche: Marlene Dietrich, un mito, in collaborazione con la Stiftung Deutsche Kinemathek Berlin, Stalinallee, Ostalgie e Uno sguardo su Berlino, due momenti della Germania della svolta, Ortszeit-Local Time, immagini della Germania dell’Est, Diario di bordo di un fiume, il Danubio, Democrazia e dittatura nel XX secolo in Europa.

Mostre di pittura: Hermann Hesse tra scrittura e pittura, Ostsee, Mar Baltico suggestioni di paesaggio, Christian Hess: Messina tra terra e sogno. Mostre di disegni, tratti dalle tavole illustrate della rivista letteraria dell’età guglielmina Simplicissimus e di caricature, In punta di penna.

Le tematiche interculturali sono state una costante dell’ACIT: Italia-Germania-Turchia, Kulturfest, Anno Europeo del dialogo interculturale (2008), Die Mauer und weiter, a vent’anni dalla caduta del Muro di Berlino, Va bene Woche, manifestazione in cui La Sicilia, la Germania e la stampa sono state protagoniste. L’evento del 2014 è stato dedicato ai Diritti Umani.

Letture e musica, spettacoli teatrali, conferenze hanno evidenziato il leitmotiv dei diversi progetti culturali: Friedrich Schiller, Rainer Maria Rilke, Johann Wolfgang von Goethe, Bertolt Brecht, Gottfried Benn, Max Frisch, Jacob e Wilhelm Grimm, Volker Braun, Ernst Toller, Moshe Kahn traduttore dell’Horcynus Orca di Stefano D’Arrigo, sono stati protagonisti sulle scene del Teatro Vittorio Emanuele, della Sala Laudamo, del Palacultura Antonello da Messina, della chiesa Santa Maria Alemanna, del Parco Horcynus Orca e recentemente anche del Museo “Messina nel ‘900”. Colapesce, leggenda messinese e poi nota ballata di Friedrich Schiller, diventa spettacolo in versi con trascrizione in italiano, tedesco, dialetto e musica della tradizione siciliana.

Due significative manifestazioni hanno segnato il percorso culturale dell’ACIT: la IX Borsa Culturale Italo-Tedesca del 2005, con la partecipazione di un centinaio di operatori culturali e di numerose associazioni Italo–Tedesche che operano sia in Italia che in Germania. Nel segno della memoria territoriale e dell’identità interculturale di Messina, nel 2010, sono stati ricordati i 30 anni di attività dell’Associazione stessa.