Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Modica. Evade dai domiciliari, arrestato un tunisino trentacinquenne

HELEL SAMER

Era stato posto ai domiciliari per un furto, ma domenica mattina la Polizia lo sorprende a spasso nel centro storico di Modica. Finisce in manette il tunisino Helel Samer.  Il trentacinquenne, accusato di evasione,  si trovava agli arresti domiciliari, in esecuzione della misura cautelare disposta dal Tribunale di Ragusa a seguito di un furto che aveva consumato ai danni del liceo classico Tommaso Campailla di Modica lo scorso mese di agosto.

Nella mattinata di ieri un poliziotto, libero dal servizio, transitando per il centro storico all’altezza di piazza

Corrado Rizzone nota Helel scendere da un’auto assieme a un altra persona. I due poi si dileguano subito dopo tra i vicoli adiacenti.

L’agente allerta i colleghi e così due pattuglie si mettono alla ricerca dell’evaso, dopo una vana ricerca, i poliziotti si appostano nei pressi della abitazione del tunisino. Dopo circa un’ora Helel rientra in casa, senza accorgersi dei poliziotti appostati.

“Attesa la flagranza del reato di evasione – spiegano dal Commissariato di Pubblica sicurezza di Modica – in quanto lo straniero era uscito dalla propria abitazione senza alcuna autorizzazione del giudice, Halel è stato immediatamente bloccato e tratto in arresto e, su disposizione del Magistrato di turno,  è stato nuovamente posto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione”.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.