Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

MiStateTuttiSulTacco. #Sanremo2018: la vittoria morale a Lo Stato Sociale

SANREMO. Scherzavamo e ridevano sul #nonmiavetefattoniente che ha portato Fabrizio Moro ed Ermal Meta alla vittoria, iniziale giochino su “esclusione sì, esclusione no” portano loro a casa la palma d’oro più famosa d’Italia, ma del loro inno cosa vogliamo dire? Impossibile negare che già dalla prima sera questo #nonmiavetefattoniente è stato usato un po’ come sfottò da grandi e bambini (e mi metto in mezzo anch’io), anche se dopo la visione del tipo bislacco che ieri sera ha tolto finalmente le vesti bislacche (vedi foto) di direttore della kermesse canora, ho dei dubbi sul poter continuare a canticchiare che qualcuno non mi abbia fatto niente. Ma dico io #miscantai, stavo facendo i piatti, mi sono voltata a guardare la tv e mi è apparso Claudio così…. (sempre vedi foto) “#malanova “ ho esclamato in brianzolo! Per me questo Sanremo, al contrario dei plausi e delle ovazioni di tutta Italia, sarà ricordato per l’imbarazzante, finta e forzata simpatia di quello che fino a una settimana fa apprezzavo come cantautore. Adesso posso dirlo: ma c’è o ci ha fatto?
Una sorta di tronista over di quelli di Maria De Filippi al pomeriggio, già mi vedevo seduta in prima fila Gemma piangente e innamorata persa di Claudio Baglioni. Comunque è finita, tardi, ma è finita la settimana sanremese. Buona e bella per Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino, che invece secondo me si sono portati meritatamente #700.000 euro in due a casa. Però va bene. Come direbbero i vincitori morali di questo festival: #libertàetempopersoenessunocherompeixxx #lostatosociale spaccherà in radio e le classifiche di vendita #parolamia!

Mariangela Donato

Speaker radiofonica, blogger, conduttrice tv, mamma, portatrice sana di battute a raffica anche quando è giù di corda e chi più ne ha più ne metta, La Donato “viveur” è una messinese in fissa con il “savoir faire”. Su Sicilians scrive su abitudini e modi di fare soliti e insoliti, nostrani e non, prendendoli e prendendosi un po' in giro. La sua rubrica "Mi state tutti sul tacco" è la penna pettegola e pungente del nostro giornale.