Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Milazzo. Inceneritore San Filippo: il Comitato Mamme risponde alla Zafarana

Referendum inceneritoreBotta e risposta tra la parlamentare 5 Stelle Valentina Zafarana e il Comitato Mamme per la Vita. Oggetto dello scontro riconversione della centrale Edipower di San Filippo del Mela in inceneritore di CSS.

“Mesi di dibattiti, fiumi di parole utilizzate per sostenere questa o quell’altra tesi -scrive la Zafarana- e tutto questo per discutere una proposta che è già stata bocciata diversi mesi fa da uno degli organi competenti a rilasciare il proprio parere vincolante, cioè la Soprintendenza ai Beni Culturali di Messina. Ci troviamo in una situazione surreale -incalza l’onorevole Zafarana. Amministrazioni locali, autorità regionali, finanche i promotori del progetto, sono perfettamente a conoscenza dei contenuti del parere della Soprintendenza e anziché utilizzarlo per mettere una pietra tombale sull’argomento lo ignorano e continuano a discutere la questione come se in qualche modo l’inceneritore fosse una cosa fattibile. In sostanza con questo atteggiamento, si sta tenendo in vita un progetto già morto il 5 novembre 2015, data del parere”.

Pronta la replica del Comitato Mamme per la Vita, che puntualizzano di avere informato “i cittadini del parere negativo della Soprintendenza. Abbiamo fatto comunicati e lo abbiamo sempre ricordato in tutte le varie interviste anche appellandoci al fatto che non era ammissibile che non fosse pubblicizzato da nessuno.

Alle numerose nostre domande sulla non pubblicizzazione di questo parere negativo non abbiamo mai ricevuto risposte. Cogliamo l’occasione per ricordare che a Pace del Mela per il 6 marzo 2016 è stato indetto il referendum contro l’inceneritore e riteniamo sia opportuno che la cittadinanza vada in massa a votare no, perché non lo vogliamo né qui né altrove”.

Francesca Duca

Ventinovenne, aspirante giornalista, docente, speaker radiofonica. Dopo una breve parentesi a Chicago, torna a preferire le acque blu dello Stretto a quelle del lago Michigan. In redazione si è aggiudicata il titolo di "Nostra signora degli ultimi" per interviste e approfondimenti su tematiche sociali che riguardano anziani, immigrati, diritti civili e dell'infanzia.Ultimamente si è cimentata in analisi politiche sulle vicende che animano i corridoi di Palazzo Zanca.