Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Meteo in Sicilia. Torna la pioggia nel weekend e sarà localmente abbondante

Passata la perturbazione di inizio settimana, è tempo di considerazioni e bilanci riguardo questa fase di cattivo tempo che ha lasciato uno strascico di polemiche non indifferenti.

In Sicilia i bollettini meteo regionali indicavano una fase di preallarme (codice arancio), quindi obbligavano tutti i presidi territoriali a essere pronti con reperibilità h24, ma non tutta l’Isola è stata coinvolta dai fenomeni in modo omogeneo.

Le correnti predominanti di levante (est) hanno favorito piogge davvero consistenti a ridosso dei paesi etnei, mentre in tutta la fascia orientale le cumulate sono state prevalentemente moderate.

Addirittura zero millimetri di pioggia a Messina, dove insisteva il medesimo avviso meteo, ma nessuna pioggia si è verificata grazie alla protezione offerta dall’Aspromonte a est, come annunciato nel nostro precedente bollettino meteo.

Nessuna palla di vetro, ma solo conoscenza del nostro territorio, orografia e microclima di ogni provincia, fattori determinanti per intuire potenziali fasi di cattivo tempo. Sul vulcano è caduta neve a metrate, per la gioia degli operatori sciistici che fino a un mese fa pregavano e si rivolgevano a Sant’Agata protettrice per farla arrivare, visto che per loro è fonte di lavoro e di reddito.

Qualcuno ha avuto il barbaro coraggio di scrivere che il gestore di un noto hotel in alta quota era fuggito terrorizzato da una nevicata killer. Ovviamente il gestore ha smentito la notizia, ma tutto questo deve fare riflettere il lettore nel selezionare le fonti leali e veritiere, per isolare quei siti che seminano solo cattiva informazione o allarmismo gratuito.Meteo neve

Detto questo, in Sicilia è tornato a splendere il sole quasi ovunque, ma questo purtroppo non deve trarre in inganno, in quanto la nostra Isola sarà presto coinvolta da un nuovo vortice depressionario che si strutturerà proprio tra Sardegna e Sicilia.

Il profondo vortice depressionario attingerà energia grazie al contributo del nord Africa, quindi un flusso umido e assai perturbato sara responsabile di altre precipitazioni, stavolta diffuse ed abbondanti non solo nel Catanese.

Sabato risalirà un fronte nuvoloso dal Canale di Sicilia ed entro il pomeriggio e la sera tutta la regione si troverà sotto spesse nubi, piogge e locali temporali.

In questa prima fase del peggioramento, il settore meridionale e orientale sarà maggiormente coinvolto dai fenomeni (vedi mappa piogge GFS).

Meteo neve 2Anche il mare ne risentirà sensibilmente per via di intensi venti ciclonici  di scirocco al largo e lo Ionio che diverrà molto mosso/localmente agitato e mareggiate di moderata intensità lungo i litorali esposti.

Non possiamo non citare il porto di Tremestieri a Messina, opera sfortunata questa che viene messa costantemente fuori uso ogni volta che si verifica una mareggiata anche di moderata intensità.

Domenica non andrà meglio in quanto la struttura depressionaria avrà centrato le regioni meridionali, per cui si alterneranno ancora precipitazioni in rotazione attorno al centro di bassa pressione.

Ancora neve sul vulcano a quote superiori ai 1.600-1.700 metri, quindi ci aspettiamo ulteriori accumuli nevosi in quota mentre sotto sarà tutta pioggia, quindi occhio ai corsi d’acqua già in quelle aree dove  si sono avute già cumulate importanti. Lunedì graduale cessazione dei fenomeni, ad esclusione del palermitano e del messinese, in parte ancora interessati da residue piogge.