#Meteo in Sicilia. Dopo il super caldo di ieri in arrivo temporali nel week-end

Foto Pippo Russo
Foto Pippo

La Sicilia ha appena superato la seconda rimonta d’aria particolarmente calda e torrida dal Nord Africa del mese, tanto che ieri i valori massimi sono stati tutti superiori o prossimi ai 30°C. Uniche eccezioni le località costiere grazie alle brezze marine.

Intanto il record per il mese corrente di Catenanuova è stato letteralmente stracciato dalla Spagna, che ha registrato valori di ben 42 °C, assolutamente eccezionali per il nostro Mediterraneo.

Tuttavia il super caldo è ormai passato, perché dal giungerà una depressione nata grazie all’ingresso di una goccia fredda dalla Francia, colma di aria nord atlantica.

L’area vorticosa accompagnata da un crollo dei geopotenziali in quota influenzerà il clima siciliano

in modo importante già da oggi pomeriggio, con forti temporali a ridosso delle aree montuose in espansione sulle coste, in particolar modo su palermitano, Nebrodi e area etnea, con evoluzione tutta da seguire visto che il guasto sarà enfatizzato anche dal grande calore accumulato nelle ultime ore.

Domenica potrebbe essere la giornata più perturbata, con svariati focolai temporaleschi a ridosso della parte orientale ed aree montuose dell’Isola, visto che la depressione potrebbe prima collocarsi sul Canale di Sicilia per poi evolvere verso lo Ionio.

Difficile dire quali aree saranno maggiormente coinvolte dai temporali, ma certamente il rischio sarà concreto anche per assistere a fenomeni localmente intensi, accompagnati da scariche elettriche, tuoni fragorosi e groppi di vento.

Prestare massima attenzione dunque in caso di temporale, evitare di sostare sotto alberi, tralicci o a ridosso di costoni instabili o fiumare. L’instabilità ancora proseguirà per gran parte di lunedì 18 maggio, in particolar modo tra catanese, estrema porzione sud orientale ed aree montuose, ma entro sera il miglioramento sarà generale.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.