#Meteo in Sicilia. Anticipo di primavera fino a mercoledì, poi torna il grande freddo

Neve sui Colli Sarrizzo
Foto Paolo Furrer

Come previsto, l’ delle Azzorre ha conquistato terreno verso l’Italia e la Sicilia e il clima ne ha subito usufruito in senso positivo in tutte le province.

Ha smesso di piovere ovunque, principalmente in quelle aree dove le piogge erano diventate insistenti e problematiche.

L’Etna invece ha dato spettacolo. Ovunque lo si ammiri riesce a stupire da tutte le visuali per il suo straordinario splendore, grazie a un manto nevoso davvero consistente come non si vedeva da anni.

L’inizio della prima settimana di marzo esordirà con clima stabile e asciutto, condito da temperature sempre più miti che

raggiungeranno anche la soglia dei 20°C nelle ore centrali, ma occhio all’escursione termica al mattino.

Tanto sole ovunque e venti deboli-moderati occidentali o libecciali, a esclusione di innocui addensamenti nel primo mattino e al tramonto a ridosso del basso Tirreno.

Come anticipato dal titolo, il clima primaverile non durerà tanto perché già nel corso della sera-notte di mercoledì 4 e l’alba di giovedì 5 marzo è atteso un marcato peggioramento per via di una perturbazione di artica.

Piogge, temporali, locali grandinate, venti sostenuti gelidi e nuova neve sui monti siciliani caratterizzeranno il resto della settimana a partire da giovedì, dimostrazione come il mese di marzo sia per la Sicilia pienamente invernale. Addirittura la neve potrebbe spingersi nuovamente anche a livello collinare e imbiancare tanti comuni siciliani, fascia Nebroidea in primis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.