Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Meteo dello Stretto. Tra martedì e mercoledì sciabolata fredda balcanica

Foto
Foto Giacomo Rizitano

Per ovvi motivi ci siamo concentrati tutti sul meteo pasquale, in particolar modo per le sorti del tempo per il lunedì dell’Angelo ma non abbiamo dedicato molto spazio su quello che ci aspetterà successivamente. Ebbene, tra martedì e mercoledì tornerà l’inverno nello Stretto di Messina, una sciabolata balcanica contraddistinta da forte tramontana che riporterà tantissimo freddo sia a livello del mare che in montagna.

A causare tutto ciò una configurazione barica pienamente invernale, con una cella alto pressoria ubicata in prossimità delle Isole Britanniche che sospingerà verso i Balcani e il versante adriatico aria artica continentalizzata.

Se tutto ciò fosse accaduto in pieno inverno avremmo parlato di tanta neve a quote basse, ma una cosa del genere per aprile è comunque notevole. Questa stagione ha ancora voglia di stupirci anche in primavera e sarà certamente ricordata per questo e per le numerose colate d’aria artica di buona fattura.

Foto d'archivio del febbraio 2013
sizes="(max-width: 300px) 100vw, 300px" />
Foto d’archivio del febbraio 2013

Non ci saranno tuttavia molte precipitazioni, le nubi saranno irregolari ma ci aspettiamo qualche debole piovasco tra il versante tirrenico messinese e Nebrodi con coreografiche sfiocchettate oltre i 900-1000 metri di quota.

Spolverata bianca anche sul versante nord dell’Etna, dove ancora la stagione sciistica è regolarmente attiva e la neve presente al suolo ghiaccerà divenendo molto compatta. Mar Tirreno molto mosso con probabili difficoltà per raggiungere le Isole Eolie, mosso anche lo Stretto di Messina e lo Ionio con creste spumeggianti per via della gelida tramontana.

Occhio pertanto agli sbalzi termici e munitevi dell’abbigliamento invernale che da poco avete gradualmente accantonato, ma non del tutto visto che la primavera ancora non è riuscita ad esprimersi.

10981849_10206535528534894_6670546429816011649_n

A seguire, i modelli intravedono un discreto periodo stabile e gradevole grazie all’espansione verso est dell’alta pressione delle Azzorre. Da venerdì i venti freddi balcanici si trasferiranno definitivamente sull’Egeo e da ovest incalzerà aria ben più mite e stabile e finalmente la primavera potrà imporsi più convinta sul nostro Paese e in Sicilia.

Rtavn1921

Fonte: Stretto Meteo.