Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Meteo dello Stretto. Serio peggioramento del tempo, si rischiano cumulate molto elevate nelle zone centro-orientali

Mappa meteoL’area nuvolosa contraddistinta dalle ultime immagini satellitari mette in risalto una tipica V-Shaped: temporali intensi che tra il pomeriggio e la sera avanzeranno verso levante, in seno anche a una vorticità positiva che tenderà ad accrescere nel settore ionico siculo e reggino.

Saranno quindi le zone centro-orientali, ma soprattutto alto catanese (etneo orientale), messinese ionico (area peloritana orientale) nonché reggino (rilievi aspromontani) a risentire di questo serio peggioramento da monitorare.

Il cape-index è su valori ottimali, con aria fredda in quota di circa –25°C a 500 hpa che si insinua sotto un corridoio molto umido dal mare Ionio, sotto forma di venti sciroccali, tendenti a divenire deboli ai bassi strati. Questi sono alcuni degli aspetti che tenderanno a convergere verso una situazione a lenta evoluzione per il nascere di una lp secondaria a ridosso della Sicilia centrale e poi meridionale.

wrf_Rel_Vor_500_sud_000011

Questa mossa manterrà una ventilazione orientale nelle zone menzionate, il che fa ipotizzare sia un aumento che la stazionerietà dei fenomeni, con prolungamento della fase di criticità anche per le prime ore di domani 18 marzo, con nuvolosità da stau nelle zone suddette, anche per buona parte di domani.

Cumulate quindi molto abbondanti, come dai lam abbiamo visto, con ulteriore accrescimento dei corsi d’acqua del versante ionico tra messinese e catanese e reggino.

Da notare come tra il pomeriggio e la sera anche l’area costiera rientrerà in gioco prepotentemente per l’arrivo di locali nubifragi, con rate orari anche localmente elevati tra il tratto costiero del basso messinese ionico e alto catanese nonché catanese intero temporaneamente.

Quindi attenzione a stasera e nella prossima notte specialmente, soprattutto nelle primissime ore di domani mattina, quando nel tratto tra il taorminese e il catanese potrebbero verificarsi locali nubifragi temporaleschi associati anche a grandine possibile, mentre Messina resterà parzialmente protetta dai fenomeni più grossi.

z12t_000

Ciò non toglie che anche tutto il resto del messinese possa avere la sua dose di piogge, ma in un contesto meno intenso, con fase piovosa che comunque non dovrebbe causare situazioni allarmanti per la città protetta, come quasi sempre accade, dalla catena aspromontana.

 

 

 

 

 

MS_1638_ens

  sshot-1

Fonte: Stretto Meteo.