Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Svendita terreni demaniali, liberi i 4 indagati

Santoro, Pelazza, Giuffrè
Santoro, Pelazza, Giuffrè

Tornano in libertà i quattro indagati posti agli arresti domiciliari nell’ambito dell’inchiesta sulla vendita di un terreno demaniale a Furnari a bassissimo prezzo a dei privati. Il Tribunale del Riesame di Messina (presidenti Genovese e Mangano, a latere De Francesco e Silipigni) ha revocato la misura degli arresti domiciliari eseguita in data 7 luglio nei confronti dell’architetto del Genio Civile

di Messina Antonella Giuffrè, della sorella di quest’ultima Loredana Giuffrè, di Francesco Scardino e di Franca La Rocca. Il Tribunale del Riesame ha sostituito i domiciliari di Antonella Giuffrè con la sospensione dal servizio per otto mesi e quelli di Scardino con l’obbligo di dimora. Piena libertà invece per Loredana Giuffrè e Franca La Rocca Franca. I ricorsi sono stati discussi giovedì scorso dagli avvocati Nino Favazzo, Adriana La Manna, Pinuccio Calabrò e Benedetto Calpona. La svendita del terreno demaniale era stata denunciata dal sindaco di Furnari Mario Foti e della vicenda se ne occupò anche la trasmissione televisiva di Italia 1 Le Iene.