#Messina. Stalli disabili, retromarcia di Cacciola ma nessun provvedimento per Pizzino

Protesta disabili 17 6 2014
Una dei disabili a Palazzo Zanca contro la delibera di Pizzino sui pass

Sugli stalli dei disabili l’assessore alla Viabilità Gaetano Cacciola fa marcia indietro, ma Pizzino resta saldamente al proprio posto alla guida del Dipartimento di riferimento, anche dopo la riunione di Giunta di oggi pomeriggio.

Le richieste di dimissioni piovute da più parti sull’esponente della Giunta Accorinti proprio a causa delle decisioni troppo autonome assunte dal dirigente di Palazzo Zanca e sulle conseguenze delle stesse non solo per questa vicenda ma anche in altri casi (vedi il pasticcio dell’isola pedonale), non sembrano toccare Cacciola, impermeabile a quanto richiesto da Italia dei

Valori, PD e Verdi.

Che si limita ad annunciare la revoca del provvedimento che cancellava 250 stalli destinati al parcheggio dei disabili, 47 dei quali già annullati. Ma a Italia dei Valori non basta.

“A parte i subiti delle 47 famiglie cui è stato tolto il pass, alle quali evidentemente l’assessore Cacciola non pensa -commenta il responsabile cittadino di IDV Salvatore Mammola– resta comunque il fatto che Pizzino deve esaminare i due regolamenti sui quali da mesi deve esprimere un parere e che deve revocare l’ordinanza con la quale impone ai disabili di presentare un atto notorio nel quale spiegano perché hanno bisogno dello stallo personalizzato.

Qui non si tratta di una cosa da poco. Solo chi vive sulla propria pelle i problemi della disabilità, sia a livello personale che di un familiare, può capire di cosa stiamo parlando”.


Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *