Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Messina sta franando, ancora un crollo in via Gerobino Pilli. La denuncia di Gioveni e Cacciotto

Libero Gioveni, consigliere UDC III Quartiere

Ancora un crollo in via Gerobino Pilli a Camaro San Paolo. La strada ha ceduto ieri pomeriggio intorno alle 16, a denunciarlo i consiglieri UDC del III Quartiere Libero Gioveni e Alessandro Cacciotto, che ricordano quelli del 5 dicembre 2008 e del 13 maggio 2011 e le voragini che si sono aperte il 16 aprile 2011 ed il 13 agosto dell’anno scorso nella parte alta di viale Europa.

E’ questo il desolante bollettino di guerra che nei  recenti anni e fino a ieri ha caratterizzato la lunga via di attraversamento del quartiere di Camaro San Paolo -scrivono Gioveni e Cacciotto.

I segnali inquietanti ci sono tutti e sono inequivocabili. A partire dal lunghissimo impianto fognario che parte a monte di via Gerobino Pilli (ossia dalla scuola media “Giorgio La Pira”) per terminare a valle del viale Europa, che costituisce il diretto proseguimento della stessa via Pilli, rischia di non reggere più.

Si tratta di un impianto che risale a prima della Seconda Guerra Mondiale costruito con i vecchi sistemi tradizionali (pozzetti

in mattoni pieni e condotta a canaletta senza tubazione) che evidentemente ha fatto ormai il suo tempo.

Non si può assolutamente rischiare che accada l’irreparabile e proseguendo di questo passo il pericolo è certamente dietro l’angolo”.

Alessandro Cacciotto, consigliere UDC del III Quartiere
Ma Gioveni e Cacciotto denunciano anche ormai la via Gerobino Pilli, esattamente come il viale Europa, è un torrente coperto.
A preoccupare i due consiglieri UDC è il fatto che la voragine che si è aperta ieri sulla parte centrale della carreggiata ha già messo a dura prova la circolazione, considerando soprattutto la densità demografica del Rione, che conta oltre 8 mila abitanti.
Al commissario straordinario del Comune di Messina Luigi Croce, al Dirigente del Dipartimento Manutenzione Strade Antonio Amato e al Direttore Generale dell’Amam Luigi La Rosa i consiglieri Gioveni e Cacciotto chiedono interventi immediati “per il ripristino della parte di strada di via Gerobino Pilli interessata dalla voragine e che si attivino urgentemente per dar vita ad un attento lavoro di analisi e monitoraggio, in via precauzionale, di tutta l’arteria, pianificando i necessari interventi di messa in sicurezza dei tratti considerati più a rischio”.

Francesca Duca

Ventinovenne, aspirante giornalista, docente, speaker radiofonica. Dopo una breve parentesi a Chicago, torna a preferire le acque blu dello Stretto a quelle del lago Michigan. In redazione si è aggiudicata il titolo di "Nostra signora degli ultimi" per interviste e approfondimenti su tematiche sociali che riguardano anziani, immigrati, diritti civili e dell'infanzia.Ultimamente si è cimentata in analisi politiche sulle vicende che animano i corridoi di Palazzo Zanca.