Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Messina sprofonda e il Comune mette toppe

Foto Dino Sturiale

La città sprofonda ma il Comune di Messina va avanti mettendo toppe. Per diverse settimane una buca in pieno corso Cavour ha complicato la vita dei messinesi, già messa sufficientemente a dura prova.

Nessun intervento, solo della plastica arancione tenuta su da paletti di ferro. Come abbiamo denunciato, una soluzione provvisoria e ad alto rischio che sembrava potesse diventare definitiva.

Adesso l’amministrazione comunale si è decisa ad intervenire e ancora una volta si è costretti a constatare l’approssimazione e la grossolanità di un lavoro pagato dalle casse di Palazzo Zanca.

Il lavoro, come è evidente nelle foto di Dino Sturiale, è stato fatto talmente male, che dopo appena due giorni si è già creato un nuovo avallamento.

Che sotto il manto stradale la città sia vuota non è un mistero per nessuno. Messina è costruita su torrenti che l’attraversano da monte verso mare e spesso sotto c’è il vuoto. Un lavoro malfatto come quello che vi stiamo mostrando, renderà necessario un secondo intervento.

Resta da vedere come sarà fatto e, soprattutto, in quanto tempo. Nel frattempo, visto che il Comune è sommerso dalle denunce per situazioni simili che mettono a rischio l’incolumità dei cittadini, c’è solo da augurarsi che altre cause di risarcimento non vadano ad aggiungersi a quelle già in corso.

Francesca Duca

Ventinovenne, aspirante giornalista, docente, speaker radiofonica. Dopo una breve parentesi a Chicago, torna a preferire le acque blu dello Stretto a quelle del lago Michigan. In redazione si è aggiudicata il titolo di "Nostra signora degli ultimi" per interviste e approfondimenti su tematiche sociali che riguardano anziani, immigrati, diritti civili e dell'infanzia.Ultimamente si è cimentata in analisi politiche sulle vicende che animano i corridoi di Palazzo Zanca.