Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Solidarietà ad Antoci per l’agguato mafioso

Giuseppe Antoci, presidente del Parco dei Nebrodi
Giuseppe Antoci, presidente del Parco dei Nebrodi

Tanti gli attestati di stima e solidarietà al presidente dell’Ente Parco Giusepe Antoci, dopo l’agguato mafioso dei giorni scorsi. LABDEM SICILIA L’associazione LabDem Sicilia e il Coordinamento LabDem Nebrodi esprimono solidarietà e vicinanza al presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci e agli uomini della Polizia di Stato con lui di recente oggetto di un vile attentato di stampo mafioso. “LabDem condivide pienamente e convintamente -dichiara Francesco Barbalace, coordinatore regionale LabDem- la battaglia che il presidente Antoci e con lui decine e decine di amministratori dei Nebrodi e migliaia di cittadini onesti stanno conducendo contro l’asservimento dell’immenso patrimonio naturalistico, ambientale, storico e culturale di questa parte della Sicilia a interessi mafiosi incompatibili con una realtà democratica e vocata allo sviluppo e al reale perseguimento del bene comune”. “Come prova il lavoro fin qui svolto da Antoci –aggiunge Sebastiano Di Francesca, del Coordinamento LabDem Nebrodi- è necessaria una trasversale azione di recupero alla legalità di questo territorio e di restituzione dello stesso ai cittadini onesti e soprattutto ai giovani che qui vivono e che per troppo tempo sono stati costretti a guardare altrove per pensare al proprio futuro, scoraggiati anche da un uso purtroppo inefficace e deviato dei fondi comunitari”.

ANPI MESSINA Sostegno e solidarietà al presidente dell’Ente Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci dall’ANPI di Messina. “Esprimiamo sdegno per il vile atto del quale è stato vittima il presidente Antoci –dichiara Teodoro Lamonica, presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Partigiani Italiani. Un agguato mafioso inaccettabile, che però dimostra come la strada dell’intransigenza e della legalità scelta da Antoci sin dal suo insediamento sia quella giusta. Gli iscritti dell’ANPI gli sono accanto e lo invitano a proseguire nel percorso intrapreso”.

ORDINE INGEGNERI DI MESSINA  Il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Messina, a nome personale e di tutto il Consiglio, esprime la propria solidarietà e vicinanza al Presidente dell’Ente Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci per il gravissimo vile attentato subito insieme agli uomini della scorta, che con coraggio hanno sventato l’agguato. Confermiamo inoltre il nostro impegno professionale  e civile, e di tutti i colleghi ingegneri residenti nell’area dei Nebrodi, nella battaglia contro chi vuole soggiogare il sano sviluppo della nostra regione.

IL SINDACO DI FURNARI Il  Sindaco di Furnari ha manifestato il proprio sostegno e la solidarietà della sua comunità al Presidente dell’Ente “Parco Naturale Regionale dei Nebrodi”, dott. Giuseppe Antoci, destinatario di una feroce azione criminale, con il seguente messaggio. “Giuseppe,  Ti sono particolarmente  vicino in questo momento difficile e grave. Sei dalla parte giusta  e siamo in tanti, in Sicilia e nelle istituzioni, che abbiamo voglia di andare avanti per lottare in questa nostra terra bella e spesso contraddittoria”. L’Amministrazione Comunale di Furnari ritiene che soltanto con l’azione costante, decisa e di reale contrasto ad ogni forma di illegalità, si potranno liberare le energie positive e le aspettative del popolo Siciliano, al di là delle apparenze e degli inganni e delle tante  rappresentazioni di facciata.

FISAC CGIL MESSINA L’attentato al Presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci, nostro collega e Rappresentante Sindacale Aziendale di Banca Sviluppo, è un segnale preciso ed inquietante che viene dato allo Stato e rappresenta la conferma  della presenza di forti interessi  da parte della criminalità organizzata sul nostro territorio, evidenziata ultimamente anche dall’inchiesta che coinvolge, con l’Operazione Matassa,  politici di spicco e mafia del capoluogo peloritano. Nel manifestare  la nostra più completa solidarietà al collega,  esprimiamo la nostra preoccupazione riguardo la recrudescenza in atto: il percorso di legalità intrapreso, necessario al rilancio dell’intero Territorio della nostra Provincia, non puo’ essere arrestato.

ORDINE ARCHITETTI SICILIA La Consulta degli Ordini degli Architetti PPC della Sicilia ed in particolare l’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Messina manifestano la loro vicinanza e la loro solidarietà al Dott. Antoci Presidente del Parco dei Nebrodi per il vile attacco subito. L’inquietante episodio dimostra come ancora tanta strada bisogna percorrere per il ripristino della legalità in una terra, quella della nostra isola martoriata da interessi criminali ancora molto forti. Stima, apprezzamento e vicinanza anche agli agenti di scorta coinvolti nell’attacco.

SINDACO DI AGIRA Dopo il recente attentato a Giuseppe Antoci presidente del Parco dei Nebrodi l’ On. Maria Greco, parlamentare ennese del Pd, ha rappresentato alle autorità competenti la necessità di potenziare la scorta all’attuale sindaco di Troina Fabio Venezia. “Il presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci insieme al sindaco di Troina Fabio Venezia – ha detto l’ On. Maria Greco – sono in prima linea nel contrastare la criminalità, dopo il vile attentato perpetrato nei confronti di Antoci al quale và la piena solidarietà insieme agli agenti della scorta, occorre adesso tutelare potenziandone la scorta anche il sindaco di Troina Fabio Venezia,  in tal senso ho già provveduto a sollecitare tutte le autorità competenti, il collega Venezia – prosegue l’ On. Maria Greco (che riveste anche la carica di sindaco di Agira) – con il suo operato quotidiano evidenzia con atti concreti il continuo contrasto alla criminalità organizzata, inoltre è impegnato in una assidua attività culturale a favore della legalità partecipando e numerosi eventi e attività scolastiche, è importante – conclude l’ On. Greco – che la sua attività amministrativa e politica possa proseguire regolarmente avvertendo la vicinanza delle istituzioni e di tutti cittadini onesti e desiderosi di impegnarsi per lo sviluppo e il riscatto del territorio contro ogni forma di illegalità e sopruso”.

ROSARIO FARACI, PRESIDENTE CAS “Appreso l’accaduto esprimo la vicinanza del Consiglio Direttivo e la mia personale affettuosa solidarietà al caro amico Giuseppe Antoci, vittima di un vile agguato mafioso nel vano tentativo di intimidirlo e fermarlo nel suo operato ricco di concreti risultati finalizzati a valorizzare l’identità della comunità del Parco dei Nebrodi , a ottimizzare la crescita della locale economia, a migliorare la qualità della vita della realtà siciliana affinché sia libera dai condizionamenti della mafia e dai parassiti della società. Un abbraccio da parte del CAS in tutte le sue componenti! Rosario Faraci Presidente”