Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Servizi sociali, FP Cgil: “Basta spot, Signorino non è Banderas”

Antonio BanderasLa FP CGIL scrive all’assessore al Bilancio Guido Signorino e chiede un urgente incontro per discutere della liquidazione delle fatture per i servizi sociali. I tempi medi di pagamento ai fornitori non sono rispettati e i lavoratori sono stanchi di anticipare le spese.

“Non possiamo non mostrare il nostro scetticismo rispetto alcune dichiarazioni rassicuranti tipo spot del Mulino Bianco  da parte del vicesindaco e assessore al Bilancio Guido Signorino in merito ai conti del Comune di Messina -dichiara il segretario generale della FP Cgil Clara Crocè.

A smentirlo sono i fatti e le condizioni economiche dei lavoratori che stentano a tirare avanti. Non comprendiamo come l’assessore possa attestare e dichiarare apertamente che i tempi medi di pagamento per il 2015 per il terzo semestre sono calcolati in 38 giorni. Non se ne sono accorti i lavoratori, in particolare quelli che sono fermi con gli stipendi al mese di ottobre”.

Stando ai dati della FP Cgil, i tempi medi dei pagamenti delle fatture alle cooperative sono ben diversi. Per la coop ORSA MAGGIORE (assistenza domiciliare disabili) una fattura elettronica del 10 settembre relativa ad agosto (137.938 euro) mandata in liquidazione il 10 dicembre. Per AZIONE SOCIALE (Centri di Aggregazione Giovanile settore Villa Lina, Villaggio Aldisio e Bordonaro) una fattura elettronica del 15 settembre di agosto (41.814,20 euro) è stata liquidata il 10 dicembre. La stessa cooperativa per il servizio domiciliare minori ha presentato una fattura il 15 settembre (102.331,08 euro), saldata il 18 dicembre.

Le fatture del 30 settembre delle coop  CAS  e AMANTHEA per i tre asili nido comunali L’angolo del cucciolo, San Licandro e Camaro (45.161,54 e 47.004,87 euro) sono state pagate il  16 dicembre. Sempre la CAS per i CAG di Gravitelli e Camaro ha presentato fatture il 30 settembre (18.141,46 – 9.250,54 e 1.141,33 euro), liquidate il 16 dicembre.

La cooperativa GENESI per il trasporto nei centri riabilitativi di luglio (75.730,66 euro) è stata saldata il 18 novembre, mentre per l’assistenza domiciliare agli anziani di agosto (100.349,27 –  98.204,06 e 98.204,06 euro) il 21 dicembre.

I 130.146,43 euro di agosto per il pensionato comunale CASA SERENA sono stati versati il 16 dicembre, il 120mila di settembre del DON ORIONE il 28 dicembre. Infine per il trasporto degli alunni disabili la fattura della cooperativa PROGETTO VITA di settembre (103.570,90 euro) è stata saldata il 16 dicembre.

“Da una rapida lettura è del tutto evidente che i tempi medi non sono rispettati -puntualizza la Crocè. Anzi, se non ci fossero le proteste puntuali dei lavoratori i tempi si allungherebbero. Inoltre, non possiamo fare a meno di rimarcare che impegno e valuta non corrispondono mai . Chissà perché?”.

I lavoratori del servizio di assistenza disabili di Orsa Maggiore e dei CAG di Azione Sociale devono ancora percepire lo stipendio di novembre, mentre quelli impegnati in altri servizi fino al 20 gennaio prossimo devono ancora avere il salario di dicembre e la tredicesima.

La FP Cgil chiede un incontro urgente con l’amministrazione Accorinti perché le cooperative hanno già dichiarato che se non ci saranno pagamenti regolari non garantiranno gli stipendi.

“I lavoratori non rimangono incantati dagli spot propagandistici del vicesindaco -conclude Clara Crocè. Il Comune di Messina non è il Mulino Bianco, Signorino non è Antonio Banderas e noi non siamo la gallina Rosita”.