Messina Sea Jazz Festival, domani Stefano Bollani

Stefano Bollani

Saranno due giorni di grande spettacolo. Domani, venerdì 2 agosto sul palco dell’arena in fiera, salirà Stefano Bollani, un artista considerato un’icona del jazz internazionale. Sabato invece sarà la volta del gruppo Compay Segundo. Due spettacoli strappati ad altre piazze. Importante, nel caso di Bollani, la collaborazione del direttore artistico del Messina Sea Jazz festival Giovanni Mazzarino.

In entrambi i casi si tratta di tappe uniche per Sicilia e Calabria. Bollani è considerato il miglior jazzista italiano e uno dei più importanti a livello internazionale. Ha bruciato le tappe giovanissimo. Fondamentale la collaborazione iniziata nel 1996 – e da allora mai interrotta – con il suo mentore Enrico Rava, al fianco del quale ha tenuto centinaia di concerti e ha inciso ben quattordici dischi.

Il referendum dei giornalisti della rivista specializzata Musica jazz lo proclamò miglior nuovo talento del 1998. Da allora solo successi.

justify;">I Compay Segundo, pur tenendo concerti in tutto il mondo, mantengono il loro impegno abituale di suonare nel Salon 1930 (ora Salon Compay Segundo) presso l’Hotel Nacional de La Habana a Cuba. Così i grandi temi come Macusa, Bilongo, Veinte Años, Las Flores de la Vida e la mitica Chan Chan continuano a dimostrare che l’opera di Maximo Francisco Repilado Muñoz, interpretata dal Grupo Compay Segundo, dona amore e allegria a milioni di ammiratori di tutto il mondo.

I figli di Compay, presenti nel “Grupo” gestiscono la Casa della Cultura all’Habana, per il Ministero della Cultura Cubano, con incarico diretto da parte di Fidel Castro, che li ha insigniti del titolo di “ambasciatori mondiali della culturale musicale cubana”

Dal 3 agosto in poi, il quartiere fieristico, per due settimane, si animerà con Enjoy me, una manifestazione su arti e tradizioni enogastronomiche messinesi . Gli spettacoli che andranno avanti sino alla fine di agosto, si terranno nell’arena della Fiera, una struttura che accoglie 2500 spettatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *