Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Rubano in un bar, incastrati dalle telecamere

I carabinieri della Compagnia di Messina Sud e del Nucleo Radiomobile hanno eseguito tre ordinanze di custodia cautelare (una in carcere e due ai domiciliari) nei confronti di altrettanti giovani messinesi responsabili di un furto commesso all’una del 27 gennaio 2016 ai danni di un bar in via Marco Polo.

Si tratta di Giuseppe Jaimin Serio (Mantova 1996, residente a Messina, ai domiciliari), Eros Spartà (Messina 1997, dove risiede, ai domiciliari) e Majkol Ferro (Messina 1996, qui residente, in carcere). A Ferro la misura è stata notificata nel carcere di Acireale, dove è attualmente detenuto per altri reati.

Dopo aver sfondato con un bastone e calci la vetrina del bar, i tre si erano introdotti impossessandosi di due slot machine contenenti 3mila euro, trascinate fuori dal locale e portate via.

Sul posto i militari del Nucleo Radiomobile e del Nucleo Operativo della Compagnia di Messina Sud, che durante il sopralluogo hanno acquisito ogni elemento utile per la ricostruzione dei fatti. Subito identificato Giuseppe Jaimin Serio, che sorpreso dai militari nei pressi del luogo del delitto è apparso in evidente stato di inquietudine e non è stato in grado di fornire una chiara spiegazione sulla sua presenza in loco.

Questa attività, insieme alla certosina opera di acquisizione di indizi, ha consentito ai carabinieri di individuare in Serio uno dei responsabili del furto e di identificarne i complici: Eros Spartà (con vicende giudiziarie per rapina e violazione della normativa sugli stupefacenti) e Majkol Ferro, anch’egli con vicende giudiziarie alle spalle tanto da trovarsi, al momento in cui ha commesso il fatto, sottoposto alla detenzione domiciliare disposta nel dicembre del 2015 dal magistrato di Sorveglianza presso il Tribunale per i minorenni di Palermo, con fine pena prevista il 16 settembre 2016.

Nei confronti dei tre il GIP del Tribunale di Messina, su richiesta della Procura, ha emesso il provvedimento cautelare eseguito stamane. I tre sono accusati di furto e Ferro anche di evasione.

Giuseppe Jaimin Serio