Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Messina, riaprono i mercati rionali di Giostra, villaggio Aldisio e via Orso Corbino

MESSINA. Riaprono i mercati rionali di Giostra, Villaggio Aldisio e via Orso Corbino. È quanto emerge dall’ordinanza del vicesindaco Salvatore Mondello che annulla così le disposizioni dello scorso 25 maggio.  Gli operatori sono tenuti a osservare le norme di sicurezza sanitaria e di distanziamento sociale come dettagliate nelle “Linee guida per la riapertura delle Attività economiche, produttive e ricreative” approvate il 16 maggio scorso dalla Conferenza delle Regioni e delle Provincie autonome, poi integrate dalle Linee Guida per la riapertura delle Attività economiche, produttive e ricreative dell’11 giugno recepite con il DPCM della stessa data. In particolare le condizioni da rispettare sono: delimitare i corridoi di transito dei clienti all’interno dei mercati, impedendo il transito laterale tra i banchi mediante il posizionamento di nastri/fettucce di delimitazione; regolare l’accesso all’area di mercato cinturate (mercato area ex Mandalari) mediante la presenza di personale volontario che contingenti gli accessi, evitando la formazione di assembramenti; nell’area di mercato libero (mercato area Villaggio Aldisio e via Orso Corbino) garantire attraverso la presenza di personale volontario che non si verifichino assembramenti; favorire l’allontanamento dei clienti, mediante la fuoriuscita dall’area di mercato, nel caso di assembramenti o nel caso di mancato rispetto delle distanze interpersonali; evitare folle e assembramenti con rispetto della distanza interpersonale minima di 1 metro; osservare l’uso di mascherina e guanti per tutti gli operatori e per la clientela; osservare l’utilizzo di prodotti igienizzanti per le mani da parte degli operatori che devono curare che gli stessi siano posti a disposizione della clientela; assicurare la pulizia e la disinfezione quotidiana delle attrezzature prima dell’avvio delle operazioni di mercato di vendita; rispettare il distanziamento interpersonale di almeno 1 metro dagli altri operatori anche nelle operazioni di carico e scarico; in caso di acquisti con scelta in autonomia e manipolazione del prodotto da parte del cliente, dovrà essere resa obbligatoria la disinfezione delle mani prima della manipolazione della merce. In alternativa, dovranno essere messi a disposizione della clientela guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente; in caso di vendita di beni usati eseguire la pulizia e disinfezione dei capi di abbigliamento e delle calzature prima che siano poste in vendita; in caso di prova della merce da parte del cliente, provvedere al ritiro della merce provata ed alla sanificazione della stessa prima della sua nuova esposizione in vendita; obbligo per ogni operatore di dotarsi di un sacco trasparente per la raccolta dei rifiuti per la raccolta da parte di Messinaservizi Bene Comune Spa; obbligo di lasciare lo stallo, al termine delle operazioni di mercato, perfettamente pulito, provvedendo al recupero di qualsiasi materiale che non possa essere smaltito come rifiuto; il divieto di consumo, somministrazione e vendita di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione all’interno delle aree di mercato. L’inosservanza delle norme darà luogo all’immediata sospensione dell’attività di mercato. Le disposizioni dell’ordinanza sono efficaci dalla data pubblicazione, salvo eventuali proroghe e/o revoche che verranno disposte con provvedimenti statali. Per quanto non espressamente disposto nell’ordinanza di oggi, restano valide le disposizioni dei decreti del presidente del Consiglio dei Ministri sino all’ultimo DPCM del 17 maggio scorso e dei decreti legge (anche non ancora convertiti in legge) sopra richiamati, all’ordinanza contingibile e urgente del presidente della Regione siciliana del 2 giugno scorso, oltre all’ultima ordinanza contingibile e urgente del presidente della Regione siciliana del 6 giugno scorso.