Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Progetto MOAS: in porto la Phoenix con 402 migranti

Sbarco migranti Messina 16-5-2015 dSono stati salvati mentre fuggivano su un barcone lungo 18 metri al largo delle coste libiche. Ad accogliere i 402 migranti la Phoenix, la nave di Regina e Christopher Catrambone, la coppia maltese che ha dato vita al progetto MOAS per salvare le migliaia di disperati che ogni giorno fuggono da fame, guerra e miseria in cerca di un destino migliore.

Come anticipato da Sicilians, oggi alle 14 sono sbarcati a Messina 231 uomini, 120 donne (5 delle quali incinte) e 51 minorenni.

Sarebbero 150 i casi sospetti di scabbia. Sono eritrei, siriani, etiopi, ciadiani, sudanesi, marocchini e uno  yemenita. Individuato anche un presunto scafista.

Ad accoglierli, come sempre, la macchina organizzativa coordinata dalla Prefettura di Messina, alla quale partecipano l’ASP 5, le forze dell’ordine e le alcune associazioni umanitarie. Il Comune di Messina mette a disposizione i mezzi dell’ATM per trasferire i migranti nei centri di prima accoglienza.

“L’Autorità Portuale -fanno sapere dagli uffici di via Vittorio Emanuele II- assicurerà come sempre la totale disponibilità e assistenza per ogni necessità logistica e organizzativa“.

 

 

#Messina. Progetto MOAS: in porto la Phoenix con 402 migranti
#Messina. Progetto MOAS: in porto la Phoenix con 402 migranti
#Messina. Progetto MOAS: in porto la Phoenix con 402 migranti
#Messina. Progetto MOAS: in porto la Phoenix con 402 migranti
#Messina. Progetto MOAS: in porto la Phoenix con 402 migranti
#Messina. Progetto MOAS: in porto la Phoenix con 402 migranti
#Messina. Progetto MOAS: in porto la Phoenix con 402 migranti
#Messina. Progetto MOAS: in porto la Phoenix con 402 migranti
#Messina. Progetto MOAS: in porto la Phoenix con 402 migranti
#Messina. Progetto MOAS: in porto la Phoenix con 402 migranti

Elisabetta Raffa

Giornalista professionista dal secolo scorso, si divide equamente tra articoli di economia e politica, la cucina vegana, i propri cani, i libri, la musica, il teatro e le serate con gli amici, non necessariamente in quest’ordine. Allergica ai punti e virgola e all’abuso dei due punti, crede fermamente nel congiuntivo e ripete continuamente che gli unici due ausiliari concessi sono essere e avere. La sua frase preferita è: “Se rinasco voglio essere la moglie dell’ispettore Barnaby”.