Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Presto una nuova ambulanza veterinaria

ambulanza veterinariaIl sindaco Renato Accorinti, l’assessore al benessere degli animali Daniele Ialacqua, il presidente dell’associazione animalista Soccorriamoli Maurizio Torre, l’attrice Simona Celi, presente il regista Giancarlo Zanetti, hanno incontrato i giornalisti oggi a palazzo Zanca, nel corso di una conferenza stampa, in merito all’incendio dell’ambulanza veterinaria dell’Associazione Soccorriamoli, che è stata distrutta lo scorso sabato 23 luglio.
E’ stata avviata una nuova campagna di donazioni per contribuire all’acquisto di un’altra ambulanza per il soccorso permanente di cani randagi – hanno evidenziato il sindaco Accorinti e l’assessore Ialacqua – perché si tratta di un servizio volontario fondamentale delle associazioni animaliste della nostra città che aiuta gli animali incidentati o affetti da gravi patologie e che necessitano di cure urgenti. L’associazione Soccorriamoli fa parte dello “Sportello diritti degli animali” istituito dall’assessorato al benessere degli
animali e l’amministrazione conferma che si costituirà parte civile, qualora dalle indagini in corso dovessero emergere precise responsabilità. E’ nostra intenzione condividere e sostenere le attività finalizzate al benessere degli animali”.
Previsti uno stand in fiera dal 3 al 21 agosto e altre iniziative per raccogliere nuovi fondi. L’evento Animali da Palcoscenico – come si ricorderà – era stato organizzato dall’Associazione onlus Soccorriamoli e promosso dal comune e dalla città metropolitana di Messina, per supportare la raccolta delle somme necessarie all’acquisto del mezzo.
Una serata unica in cui l’amore per gli animali è stato il fulcro di riflessioni, racconti, storie di personaggi famosi, di grandi autori letterari, artisti e poeti, con la presenza in scena, accanto a Simona Celi e Giancarlo Zanetti, del loro amatissimo cane Marcello. E’ stata invece rinviata a data da destinarsi la seconda conferenza stampa relativa all’emergenza idrica verificatasi in città, a seguito dei danni provocati da un incendio alle condotte del Fiumefreddo.