Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Positivo all’alcol test il 32enne che ha ucciso Rebecca

Rebecca Lazzarini (foto da fb)
Rebecca Lazzarini (foto da fb)

Una vita spezzata e una famiglia distrutta per colpa dell’abuso di alcol. L. L. M., 32 anni, è risultato positivo all’alcol test con i valori decisamente superiori a quanto consentito e la Procura di Messina ha già aperto un’inchiesta.

Stando a una prima ricostruzione e alle testimonianze dei presenti, quando la piccola Rebecca Lazzarini è stata investita e uccisa sul colpo, la BMW guidata dal 32enne correva. Nell’impatto L. L. M. ha riportato solo delle contusioni.

L’incidente è avvenuto poco prima delle 23 a Mili Marina. La piccola Rebecca, studentessa del primo anno del liceo Seguenza e residente a Pezzolo, era appena uscita dalla festa di compleanno di un familiare. Stava camminando su bordo della strada con il padre e la zia, quando è stata investita dalla BMW guidata da L. L. M. Il corpo della ragazzina è all’obitorio del Policlinico.

Ogni anno sono oltre 3mila le vittime degli incidenti stradali in Italia. Il 2 marzo scorso il Senato ha approvato il dddl del Governo che introduce due nuovi reati: l’omicidio stradale e le lesioni personali stradali.

Per chi provoca la morte di qualcuno dopo essersi messo alla guida in stato di ebbrezza o dopo aver assunto stupefacenti la pena va da 5 a 12 anni. Se la morte è stata determinata invece da una velocità doppia del consentito, la pena prevista è dai 4 agli 8 anni. Se nell’impatto muoiono più persone, si rischia fino a 18 anni di carcere.

Carmelo Amato

Barcellonese doc, il giornalismo è la sua ragione di vita. Indistruttibile, infaticabile, instancabile, riesce a essere sul posto “prima ancora che il fatto succeda”. Dalla cronaca nera allo sport nulla gli sfugge. È l’incubo degli amministratori di Palazzo Longano, che se lo sognano anche di notte e temono i suoi video e i suoi articoli nei quali denuncia disservizi e inefficienze e dà voce alle esigenze dei suoi concittadini. Sconfina spesso a Milazzo e dintorni.