Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Pass disabili, siglato il nuovo protocollo d’intesa

Pass disabiliFirmato il protocollo di intesa tra il Dipartimento Mobilità urbana e viabilità, il corpo di Polizia Municipale, le associazioni dei cittadini disabili e l’ASP 5 di Messina per l’applicazione delle disposizioni del Codice della Strada che semplificano gli spostamenti delle persone con handicap fisici. 

“Tutto ha avuto inizio dalla determina dirigenziale 4 del 5 febbraio 2013, nella quale si chiedeva ai disabili la frequenza delle uscite sul territorio comunale per motivi di lavoro, salute o studio -spiega Lucia Cardillo, responsabile Italia dei Valori delle Politiche dei Disabili. Forse per arginare i numerosi abusi riguardanti l’uso dei pass e degli stalli riservati alle persone con disabilità, si ponevano in essere grandi difficoltà per i veri disabili.

Difficoltà che arrivavano fino alla revoca degli stalli personalizzati anche a persone in sedia a rotelle e con patologie molto importanti, che nonostante tutto erano riusciti a raggiungere una certa autonomia anche se non totale, perché in molti casi la disabilità non è dovuta alla propria condizione bensì all’inadeguatezza delle strutture cittadine. Si dovrebbe cominciare, come già da tempo attuato in altri Paesi, l’Universal Design, la progettazione per tutti.

Speriamo che la firma di questo protocollo non sia un punto di arrivo, ma di partenza per il proseguo di questo dialogo che si è riusciti a instaurare tra istituzioni, ASP 5 e associazioni disabili, in alcuni casi rappresentate proprio da persone con disabilità che hanno così potuto dare le giuste soluzioni scaturite dal proprio vissuto.

Dialogo che dovrebbe estendersi a tutte le problematiche che riguardano la disabilità (barriere architettoniche, viabilità, trasporto pubblico, servizi sociali e inserimento lavorativo) perché proprio dal vissuto possono emergere esperienze utili alla collettività -prosegue la Cardillo. Il raggiungimento di questo primo passo lo si deve al segretario cittadino di Italia dei Valori Salvatore Mammola, che da sempre è accanto a noi disabili. Un grazie anche al consigliere Donatella Sindoni e al dirigente Mario Pizzino, che resosi conto delle difficoltà insorte ha lavorato in collaborazione con le associazioni alla stesura di un protocollo d’intesa e a una nuova determina che ha annullato le precedenti”.

 

Francesca Duca

Ventinovenne, aspirante giornalista, docente, speaker radiofonica. Dopo una breve parentesi a Chicago, torna a preferire le acque blu dello Stretto a quelle del lago Michigan. In redazione si è aggiudicata il titolo di "Nostra signora degli ultimi" per interviste e approfondimenti su tematiche sociali che riguardano anziani, immigrati, diritti civili e dell'infanzia.Ultimamente si è cimentata in analisi politiche sulle vicende che animano i corridoi di Palazzo Zanca.