#Messina. Operazione Vicolo Cieco: 28 arresti per droga

DrogaQuattro anni di indagini, 28 arresti e 64 denunzie. E’ il bilancio dell’Operazione Vicolo Cieco della Squadra Mobile di Messina.

Stamane la Polizia di ha dato esecuzione nell’intero territorio provinciale a un’ordinanza di applicazione di misure cautelari, 23 delle quali in carcere e 5 agli arresti domiciliari. I 28 indagati sono accusati di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti e spaccio.

“Le attività di indagini condotte dagli agenti della Squadra Mobile di Messina -spiegano dalla Questura- hanno avuto inizio nel dicembre 2010 e hanno consentito di denunziare in di libertà ben 64 persone.

L’organizzazione malavitosa, dedita all’attività di spaccio al dettaglio, riforniva piccoli gruppi criminali autonomi attivi in tutta

la provincia peloritana”.

Tra questi anche gli spacciatori del quartiere di Mangialupi a Messina, che a loro volta avevano messo in piedi una propria rete di distribuzione della droga.

Ciascuno aveva i propri compiti. C’era chi custodiva e nascondeva gli stupefacenti, le sostanze da taglio e la strumentazione per il confezionamento nelle proprie abitazioni e altri che fornivano schede telefoniche pulite e auto non sospette da utilizzare per il trasporto.

“Nel corso delle indagini -aggiungono ancora gli inquirenti- sono state effettuate numerose attività di riscontro con sequestro di droga e arresti in flagranza, oltre all’arresto di un soggetto che si era sottratto a un’ordinanza di arresto  emessa nel dicembre del 2011″.

Durante le perquisizioni domiciliari effettuate stamane sono stati sequestrati consistenti quantitativi di droga e somme di denaro. Ulteriori dettagli nel corso di una stampa che si terrà alle 11 in Questura alla presenza dei magistrati inquirenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.