#Messina. Occupazione aiuole, l’UDC: “Ialacqua si dimetta”

L'assessore Daniele Ialacqua durante una marcia di protesta di alcuni anni fa
L’assessore Daniele Ialacqua durante una marcia di protesta contro il ponte sullo Stretto di alcuni anni fa

Dura presa di posizione del gruppo consiliare UDC dopo la solidarietà espressa dall’assessore all’Ambiente Daniele Ialacqua ai manifestanti a piazza Pugliatti.

“Chiediamo all’assessore Ialacqua di fare un passo indietro e dimettersi -scrivono i consiglieri. Né il sindaco né l’amministrazione comunale si possono tirare fuori da una vicenda grave come quella dell’occupazione delle aiuole di piazza Pugliatti, nella quale ci sono enormi responsabilità amministrative, visto

che spetterebbe al Comune vietare l’occupazione abusiva di spazio pubblico”.

L’UDC contesta la solidarietà dimostrata ai manifestanti e l’avere invece glissato sull’aggressione all’ispettore della Polizia Municipale.

“Questo episodio indecoroso non è il primo e arriva dopo la pessima reputazione a livello europeo causata dal post su internet  del Transeuropa Festival, nel quale si leggeva che la città è stata per decenni amministrata da partiti legati alla mafia, senza che nessuno, dal sindaco agli assessori di questa Giunta, abbiano alzato in dito in difesa della nostra città.

Il bicchiere è ormai colpo. E’ arrivato il momento -concludono i consiglieri UCD- aprire un serio confronto in Consiglio comunale per valutare che futuro dare a questa legislatura”.

Elio Granlombardo

Ama visceralmente la Sicilia e non si rassegna alla politica calata dall’alto. La “sua” politica è quella con la “P” maiuscola e non permette a nessuno di dimenticarlo. Per Sicilians segue l'agorà messinese, ma di tanto in tanto si spinge fino a Palermo per seguire le vicende regionali di un settore sempre più incomprensibile e ripiegato su se stesso. Non sopporta di essere fotografato e, neanche a dirlo, il suo libro preferito è “Conversazione in Sicilia” di Elio Vittorini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *