#Messina. Lavandaia pusher, arresto a Lipari

Fiume santinaI Carabinieri di Lipari, provincia di Messina, agli ordini del Luogotenente Francesco Villari, hanno arrestato una 56enne responsabile di spaccio e detenzione di sostanza stupefacente.

I Carabinieri di Lipari già da tempo sospettavano che Santina Fiume, classe 1958, residente a Lipari, avesse a che fare con il mondo della droga.

La donna, si occupava di pulire la biancheria per i suoi clienti, effettuandola

consegna dei capi puliti a domicilio, fatto insolito che aveva attirato l’attenzione dei Carabinieri.

 Nella giornata di martedì 13 gennaio è scattato il blitz dei Carabinieri, che l’hanno di cedere una dose a un cliente. Dimostrato che era in atto un’attività di spaccio di stupefacente al dettaglio, I Carabinieri perquisivano l’autovettura della pusher, utilizzata per le consegne e rinvenivano 40 grammi di marijuana già pronti per essere venduti.

La Fiume è stata arrestata per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria è ristretta agli arresti domiciliari presso il proprio domicilio.

mm

Armando Montalto

Tra la metà dei Novanta e i primi Duemila ha cambiato città, paese e occupazione con la rapidità di un colibrì. Insomma, questo quarantenne messinese, dopo aver fatto consegne a Canal Street, parlato in nome della UE, letto Saramago, tirato sassi sul Canal Saint Martin e bevuto fiumi di birra ha deciso. Tornare a casa, mettere su famiglia e la testa a posto. Oggi si divide tra libri, mare e famiglia. Intanto, prova a scrivere e a raccontare Messina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.