Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. La ricerca della bellezza, mostra di Letizia Battaglia

letiziaLa ricerca della bellezza è la mostra fotografica ideata da Letizia Battaglia, la fotoreporter contemporanea più apprezzata in Italia e all’estero. L’inaugurazione si è tenuta nel salone della borsa della Camera di Commercio. L’evento è stato organizzato dalla scuola di fotografia Sfm, fondata da Pietro Cardile e Anna Venuto con il patrocinio dell’assessorato ai beni culturali ed all’identità siciliana, della UIL, della Confcommercio di Messina e del comune di Messina. E proprio la Confcommercio di Messina, grazie all’impulso del presidente Carmelo Picciotto, ha svolto un ruolo determinante per la buona riuscita dell’evento.
“La Confcommercio sostiene la cultura perché la cultura in Italia rappresenta una delle industrie più produttive. Non lo dico io ma i numeri del fatturato di tutto ciò che ruota attorno alla cultura. Da parte nostra – afferma Carmelo Picciotto – c’è un obiettivo ben preciso, ovvero contribuire alla rigenerazione urbana del nostro territorio. La mostra con Letizia Battaglia è certamente un evento del quale andiamo fieri con gli organizzatori. Un grazie anche all’imprenditoria privata come la Generali Spa che crede nella cultura e alla Uil di Messina che sostiene l’iniziativa. Siamo orgogliosi d’avere avuto un ospite del calibro di Letizia Battaglia”.
La tavola rotonda aperta al pubblico è stata moderata dall’avvocato Silvana Paratore e sono intervenuti il presidente di Confcommercio Carmelo Picciotto, Maria Andaloro, promotrice della campagna Posto occupato, contro la violenza sulle donne, Pietro Cardile, promotore dell’evento e Letizia Battaglia. La mostra rappresenta un percorso alla ricerca del bello attraverso la femminilità, intrapreso da un gruppo di fotografi Bellezza 17, provenienti da varie parti d’Italia.
La fotoreporter ha ricevuto numerosi riconoscimenti come il premio Eugene Smith, a New York, istituito per ricordare il fotografo della rivista Life. Letizia Battaglia affascina per la sua spontaneità e naturalezza. I suoi scatti hanno un forte valore etico e civile e la fotografia così concepita diventa impegno sociale che deve raccontare, far riflettere e smuovere le coscienze. La fotografa ha documentato attraverso il suo lavoro gli “anni di piombo” a Palermo, scattando foto in cui mette a nudo l’atrocità di quei delitti di mafia. Ma Letizia Battaglia non è solo la fotografa della mafia, le sue fotografie raccontano soprattutto Palermo sotto vari aspetti: la gente comune, le tradizioni, le feste, i quartieri, i volti, gli sguardi e la vita di tutti i giorni. La fotoreporter ha anche tenuto un workshop a Messina.