Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. La CGIL presenta la “Carta dei diritti universali del lavoro”

Carta dei diritti del lavoro, CGILStamane alle 9.30 all’hotel Royal di Messina la CGIL Messina organizza un attivo di delegate e delegati dei luoghi di lavoro per presentare il progetto di legge di iniziativa popolare sulla “CARTA DEI DIRITTI UNIVERSALI DEL LAVOROnuovo Statuto delle lavoratrici e dei lavoratori” lanciata dal sindacato.

Una raccolta di norme destinate a tutto il mondo del lavoro, subordinato e autonomo. L’obiettivo è far diventare la Carta una legge d’iniziativa popolare per riconquistare diritti e tutele e restituire dignità a tutte le lavoratrici e a tutti i lavoratori.

L’incontro sarà aperto dal segretario generale della Cgil Messina Lillo Oceano, che nel presentare la proposta di legge si soffermerà sulle criticità e le difficoltà del mondo del lavoro locale caratterizzato da altissima disoccupazione, e quindi da un significativo ricatto occupazionale, una recrudescenza di lavoro nero e precarietà sempre più diffusa. Interverrà il segretario nazionale Franco Martini, che illustrerà nel dettaglio il nuovo Statuto e l’iniziativa complessiva della CGIL.

La nuova CARTA DEI DIRITTI UNIVERSALI DEL LAVORO è al centro delle assemblee che si stanno svolgendo nei luoghi di lavoro e tra i pensionati, per la consultazione straordinaria delle iscritte e degli iscritti alla Cgil.

Con il nuovo Statuto delle lavoratrici e dei lavoratori la Cgil vuole restituire un nucleo di diritti fondamentali universali che valgono per tutte le lavoratrici e i lavoratori diritti che devono essere riconosciuti ed estesi a tutti senza distinzione, indipendentemente dalla tipologia lavorativa o contrattuale, perché inderogabili e universali. Diritti che vanno dal compenso equo e proporzionato alla libertà di espressione, dal diritto alla sicurezza al diritto al riposo, ma anche alle pari opportunità e alla formazione permanente, un aggiornamento costante di saperi e competenze.

Con la proposta di legge si vuole, ancora, dare efficacia alla contrattazione collettiva, innovare gli strumenti contrattuali, aumentare le forme di partecipazione dei lavoratori. Il progetto di legge di iniziativa popolare “CARTA DEI DIRITTI UNIVERSALI DEL LAVORO” è lo strumento col quale la CGIL vuole ottenere la riscrittura del codice dei contratti per dare una risposta definitiva al tema della precarietà e del dumping contrattuale e ricostruire la tutela giudiziaria attraverso una nuova disciplina dei licenziamenti e di tutti i procedimenti relativi al contenzioso del lavoro.