Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

Messina ko per la sesta volta consecutiva: il Foggia vince facilmente 2-0

Foggia_-_Messina (1)Brutta, bruttissima prestazione del Messina a Foggia. La squadra di Nello Di Costanzo ha perso per 2-0 grazie alla doppietta di Sarno.

I giallorossi non hanno mai tirato in porta e la strada verso la salvezza diretta si fa sempre più difficile. Il Foggia vince con il minimo sforzo, in una delle partite più scarne di occasioni della stagione.

Il Messina si presenta con una formazione fortemente rimaneggiata a causa delle numerose assenze. Davanti a Berardi difesa a quattro con Altobello a destra, Rullo a sinistra, Pepe e Nigro centrali. In mediana agiscono DamonteIzzillo, con Spiridonovic e Bonanno sugli esterni. In avanti Orlando e Corona.

Non è un gran primo tempo. Il primo tiro del match arriva addirittura al 26’ con Sarno, che ci prova direttamente da calcio d’angolo. La palla sfiora l’angolino alto del secondo palo e si spegne sul fondo.

Dopo sterili tentativi il Foggia passa al 35’ sempre con Sarno, che su azione di calcio d’angolo incrocia con il sinistro alle spalle di Berardi per l’1-0 pugliese.

Dopo un minuto è ancora Sarno a mettere in pericolo la retroguardia giallorossa. Azione sulla destra del numero 11 foggiano, che fa fuori Donnarumma (entrato al posto dell’infortunato Spiridonovic) e Izzillo senza difficoltà calcia dai 30 metri, ma Berardi, ben piazzato, respinge.

L’ultima emozione del primo tempo è un probabile calcio di rigore non dato al Messina per fallo di mano di Loiacono in area di rigore su azione di Orlando. Il Messina, comunque, non ha mai calciato verso la porta di Narciso.

Nella ripresa Foggia subito in gol con Sarno. Il numero 11 mancino scambia con Agnelli e di piatto sinistro, causa anche una deviazione, trafigge nuovamente Berardi per il 2-0.

Al 51’ Iemmello prova a chiuderla definitivamente, ma Berardi mette in angolo. Sarà l’ultima occasione della partita.

Il Messina dopo aver subito il secondo gol ha avuto oltre 40 minuti per tentare una reazione, che però non è arrivata. Solo De Paula, con un tiro più che casuale, ha provato a impensierire i pugliesi sul finire di gara, poi il nulla più totale.

Restano 8 partite per il Messina, sempre più giù in classifica. La prossima settimana arriva il Cosenza, oggi vittorioso con il Lecce al San Vito.

Giuseppe Marino

Laureato in Giornalismo all'Università degli studi di Messina. Si occupa a tutto campo della sezione sportiva di Sicilians, con un occhio di riguardo verso il calcio nostrano. Vi racconterà di tutto e di più sull'ACR Messina e sul panorama sportivo regionale.