#Messina. Il geyser di via Arcieri diventi patrimonio dell’UNESCO – video-

via Arcieri  5 maggio
via Arcieri 5 maggio
via Arcieri 17 maggio
via Arcieri 17 maggio
via Arcieri 17 maggio
via Arcieri 17 maggio

I più famosi sono quelli di Yellowstone, ma a Messina c’è un geyser che nelle ultime settimane lancia getti di acqua chiara e cristallina verso il cielo.

Qualcuno ha provato a bloccarlo, ma lui è più forte

dell’AMAM. La municipalizzata non riesce a sconfiggerlo e così lui, in barba a tecnici e ingegneri, riappare un metro dopo.

Quasi a farlo apposta. O magari vuole solo la  fama. Già, forse il geyser di via Arcieri a Sant’Agata non trova corretto che solo i suoi parenti nordamericani siano famosi. E così combatte contro le manutenzioni e riappare, come e dove vuole lui.

Abbiamo testimonianze delle ultime apparizioni del 5 maggio e del 15 maggio scorsi. Forse non si tratta di un fenomeno isolato, ma sicuramente ha un effetto incredibile.

Consigliamo all’amministrazione tutta di spedire queste foto alle varie commissioni UNESCO, ONU e via dicendo per decretarne l’alto valore per l’umanità.

Oppure le autorità competenti potrebbero chiamare un idraulico che non metta una semplice toppa, ma cambi il tubo.

mm

Armando Montalto

Tra la metà dei Novanta e i primi Duemila ha cambiato città, paese e occupazione con la rapidità di un colibrì. Insomma, questo quarantenne messinese, dopo aver fatto consegne a Canal Street, parlato in nome della UE, letto Saramago, tirato sassi sul Canal Saint Martin e bevuto fiumi di birra ha deciso. Tornare a casa, mettere su famiglia e la testa a posto. Oggi si divide tra libri, mare e famiglia. Intanto, prova a scrivere e a raccontare Messina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.