Resta sempre aggiornato e seguici sui social, clicca "Mi Piace"

#Messina. Guasto a mezzo MessinAmbiente, FP CGIL: “Adesso basta”

 

Lavoratori di MessinAmbiente durante una protesta
Lavoratori di MessinAmbiente durante una protesta

E’ il momento di dire basta e aprire un immediato confronto con la Giunta e il Consiglio Comunale in merito al destino dei lavoratori della MessinAmbiente. Un confronto senza se e senza ma per l’adozione di tutti gli atti necessari per il passaggio dei lavoratori all’AMAM, questa la reazione del segretario della FP CGIL Clara Crocè, del segretario del settore Carmelo Pino e della RSU della FP CGIL dopo l’ennesimo guasto a una spazzatrice che poteva causare un incidente simile a quello che ha provocato la morte di Tomasello.

“Nei prossimi giorni metteremo in campo iniziative di protesta -dichiarano Crocè e Pino- ormai lavorare per la Messinambiente è come andare in guerra: mezzi obsoleti, senza guanti, senza divisa, senza mascherine. I lavoratori potrebbero fermare il servizio in qualunque momento  se soltanto rispettassero le norme e il contratto di lavoro. Non lo fanno per non creare disagi ai cittadini. Adesso, non possiamo più avere alcun riguardo per nessuno, specialmente per la Giunta e i consiglieri comunali che non risolvono i problemi di questa città.

La FP CGIL preannuncia azioni di protesta e legali anche nei confronti di chi dirige la MessinAmbiente  per manifesta inadeguatezza sia riguardo la sicurezza che sull’organizzazione del lavoro.